Test Moto2 e Moto3- Bulega e Nakagami davanti a tutti

Dopo due giorni di test svettano Bulega e Nakagami. L'italiano è davanti a tutti in moto3, il giapponese regola Morbidelli in Moto2

Test Moto2 e Moto3- Bulega e Nakagami davanti a tutti
Test Moto2 e Moto3- Bulega e Nakagami davanti a tuttiFoto: Idemitsu Honda Team Asia

Si è conclusa nella mattina una delle ultime sessioni di Test per i team di Moto3 e di Moto2. Sul circuito valenciano del Ricardo Tormo si è tenuta una due giorni che ha visto impegnati alcuni dei rider delle classi minori del Motomondiale. Nella vecchia classe 125cc. ad imporsi in entrambi i test day è stato il romagnolo Nicolò Bulega, mentre in Moto2 a svettare è stato il giapponese Takagami

MOTO3 - A chiudere davanti a tutti tra i più giovani, ovvero in Moto3, è stato il talentuoso pilota del Team Vr46 Nicolò Bulega, miglior rookie del 2017 e autore del miglior tempo della prima giornata.  L’emiliano ha fatto segnare il tempo di 1'39"884, a bordo della sua KTM.

Alle spalle del centauro del VR46, chiude il tedesco dello Schedl GP Racing Philipp Öttl, che termina la giornata con un tempo superiore rispetto al pilota italiano, di circa 15 centesimi. 3° tempo di categoria, invece, per Albert Arenas, che chiude in 1.40.249, a quasi 4 decimi da Bulega. Altri tempi rilevanti sono quelli di Lorenzo Dalla Porta, 4° con 38 centesimi di ritardo da Bulega, e Migno, che ha chiuso la sua giornata scivolando dal 3° al 5° posto di categoria, con un tempo di 9 decimi superiore a quello di Bulega.

Fonte: Motogp.com
Fonte: Motogp.com

MOTO2 - In Moto2 il miglior tempo, invece, è stato per Takaaki Nakagami, che ha fermato il cronometro sul tempo di 1'35"239. Il giapponese del team Honda Asia, così come Bulega, chiude entrambi i giorni al comando delle classifiche. Chiude al 2° posto, staccato di soli 88 millesimi, il portacolori italiano Franco Morbidelli, autore di un grande 2016 e voglioso di trionfi per la nuova stagione che a breve partirà dal Qatar. Chiude un podio del tutto virtuale il fratello minore di Vale Rossi, ovvero Luca Marini, che ferma le lancette in 1.35.584.

Seguono Dominique Aegerter, 4° a 406 millesimi, e Xavi Vierge, 5° a 514 millesimi da Nakagami. 6° tempo per un altro portabandiera italiano, Baldassarri, che si ferma a 53 centesimi dalla testa. Segue il tedesco Sandro Cortese, a 618 millesimi, mentre alle sue spalle chiude Denny Kent, in 1.35.968, ovvero 729 millesimi più lento di Nakagami. Completano la Top10 Shrotterer e Navarro, staccati rispettivamente di 7 decimi ed 1 secondo. 11° tempo per Yonni Hernandez, anch’egli ad 1” da Nakagami, seguito a 4 decimi da Gardner e Pawi, che paga 1.5” al capoclassifica. Soffrono i due piloti del Team VR46: Bagnaia è 14°, mentre Manzi è 15°.