500 Miglia di Indianapolis - Alonso a 365 km/h: "Incredibile, il piede sembrava andasse da solo"

L'asturiano racconta il primo giorno di prove a bordo della sua DW112 Dallara-Honda del team McLaren Andretti Autosport, tra velocità folli e le prime sensazioni ad alta velocità.

500 Miglia di Indianapolis - Alonso a 365 km/h: "Incredibile, il piede sembrava andasse da solo"
Alonso a 365 km/h: "Incredibile, il piede sembrava andasse da solo"

E' iniziato ufficialmente l'attacco di Fernando Alonso alla 500 Miglia di Indianapolis. L'asturiano è riuscito subito a superare la Rookie Orientation Practice, già al primo tentativo a bordo della sua DW112 Dallara-Honda del team McLaren Andretti Autosport. Nella prima fase del Rookie test ha dovuto svolgere 10 giri in una media in miglia orarie compresa tra 205 e 210; 15 giri in una media in miglia orarie compresa tra 210 e 2015 e altrettanti oltre i 215. Al termine dei 50 passaggi sul traguardo l'asturiano è rientrato ai box ed è uscito dall'abitacolo della sua Dallara-Honda per parlare con il team, dare indicazioni sulla monoposto e rendere partecipi gli ingegneri delle sue sensazioni al volante della DW12.

Alonso ha poi continuato la sua giornata di test, completando 88 giri. Il bi-campione del Mondo ha ammesso che all'inizio non era tanto sicuro, anche perché le velocità in curva sono a dir poco pazzesche: "All'inizio, per essere onesti, il piede destro sembrava avere un suo cervello, un suo potere. Non era collegato al mio cervello, io volevo tenere giù tutto, ma il piede aveva vita propria. Adesso ho tutto sotto controllo, sia per quanto riguarda il mio fisico che la monoposto, quindi posso guidare flat-out".

Fonte: Fernando Alonso Fans Club

Sulle sue sensazione Alonso ha spiegato: "Ho iniziato ad aumentare la velocità, ma la pista sembra davvero stretta quando inizi a spingere. Quando lo guardi in televisione o lo fai al simulatore sembra tutto più facile. Ma quando sei in macchina è davvero tutto molto stretto. Quindi ho provato a fare delle linee differenti, ma credo che tra un paio di settimane mi sentirò ancora di più a mio agio".

L'iberico da sempre viene riconosciuto come un pilota di grande intelligenza e ciò si nota anche in questa occasione, dato che Alonso sta già iniziando a capire come regolare la vettura dall'abitacolo: "Quando metti le gomme nuove, questo maschera un po' i problemi, soprattutto il basso livello di downforce. Quindi abbiamo lavorato sia con gli pneumatici nuovi che con quelli usati. Ho lavorato un po' anche con le barre anteriori, ma sono tutto cose nuove per me, quindi avevo davvero bisogno di un assaggio".

Fonte: Fernando Alonso Fans Club

Infine Alonso ha commentato gli ultimi minuti di test, dove la temperatura è calata, come lui stesso fa notare: "Negli ultimi due run c'era più freddo ed aumentato anche il vento, ma mi è stato utile per avere più informazioni" 

Ora Alonso continuerà ad alternarsi tra pista e simulatori, prima di volare in Spagna per il Gp di casa e tornare negli States a prepararsi per la Indy500.

Fonte: Fernando Alonso Fans Club