CIVM, 63a Coppa Nissena - Scola beffa Magliona!

Il calabrese, fresco di titolo italiano, beffa lungo i 10 km di salita il sardo Magliona, anticipato di soli 14/100. 3° il sempreverde Nappi ed intanto si assegnano altri titoli: Ligato è campione CN. Dondi porta a casa il titolo E2-SH, Scappa campione tra le RS, D'Amico nel Gr.A e Migliuolo tra le gruppo N.

CIVM, 63a Coppa Nissena - Scola beffa Magliona!
CIVM, 63a Coppa Nissena - Scola beffa Magliona!

E anche il penultimo appuntamento del CIVM 2017 è andato in archivio con la vittoria di Domenico Scola, fresco campione italiano, capace di imporsi anche nella 63a edizione della Coppa Nissena. In una gara segnata dal tracciato reso scivoloso dalla pioggia, Scola è riuscito a respingere gli attacchi di un arrembante Omar Magliona, anche a causa di alcune noie al cambio che lo hanno colpito durante le prove cronometrate. Alla fine, il calabrese ha vinto con il tempo di 4'00.24, con il quale ha beffato di soli 14 centesimi il rivale Magliona, che ha chiuso a soli 2/100 Gara1, salvo perdere qualcosa nella seconda salita, dove il gap è salito ai 14/100 finali. Chiude sul podio assoluto Pietro Nappi, che grazie all'esperienza è riuscito a limitare i problemi di setup della sua Osella FA30. 

Quarto posto per Francesco Conticelli, che ha relegato al 5° il neo-campione italiano CN Luca Ligato, autore di una gran prova, aiutato anche dall'out del rivale Achille Lombardi, rimasto fermo in Gara1 a causa di un problema elettrico. 6° posto per l'esperto Vincenzo Conticelli, che con Magliona ed il figlio Francesco ha completato il podio nel Gruppo E2-SC. Seguono Luca Caruso, 7° davanti a Diego Degasperi e Giovanni Cassiba, mentre Salvatore Miccichè, 10°, porta a casa il 2° posto nel Gr.CN. 

Nel gruppo GT squillo di Ignazio Cannavò, che sulle strade della sua regione ha preceduto Rosario Parrino su Porsche 997, mentre Roberto Ragazzi è stato costretto al ritiro. Tra le Silouhette del Gr.E2SH, trionfo per Francesco Leogrande su FIAT 126, davanti ai locali Salvatore Naselli e Giovanni Carfì. Tra le vetture del gruppo E1-Italia, il successo è andato al veloce Ferdinando Cimarelli su A.R 156, che ha battuto i rivali Angelo Faro e Salvatore Macrì ed ha allungato le mani sulla classifica di classe E1.2000 e ha consolidato la seconda posizione di gruppo alle spalle del campione italiano Marco Sbrollini

Tra le RS Plus, vittoria Carlo Fabrizio La Rocca, davanti alla solida Rachele Somaschini, autrice di una bella prestazione anche in quel di Caltanissetta. Terzo gradino del podio per Paolo Cicalese, su Honda Civic. Tra le Racing Start, il successo è andato ad Antonio Scappa, che grazie al doppio sigillo è riuscito a trionfare nel campionato  di gruppo, davanti al rivale Giacomo Liuzzi, 2° in gara e anche in campionato. 3° posto, alla Nissena, per il portacolori della Polizia di Stato Giovanni Loffredo, all'esordio su BMW Mini Cooper JCW. 

Vittoria e trionfo nazionale per Salvatore D’Amico, che si è imposto nel Gr.A ed è riuscito a conquistare il titolo di gruppo. Il portacolori della Scuderia Etna ha superato lungo le strade della Nissena i locali Roberto e Calogero Lombardi, 2° e 3° al traguardo. 

Il sorrentino, trentino d'adozione, Antonino Migliuolo è campione nel Gr.N, grazie al successo siciliano, dove ha battuto Eugenio Orlandi e Rocco Errichetti

Tra le Produzioni Evo, ha vinto Carmelo Cascino, che ha anticipato Luca Bellia e Carmelo Maio. Infine, tra le Bicilindriche, è tornato al successo il leader Angelo Mercuri, che ad Erice aveva dovuto fare i conti con alcune noie che lo avevano rallentato. Sistemata la sua 500, il driver del New Generation Racing ha trionfato davanti a Daniele Portale e Carlino Calogero.

Anche se non presente in Sicilia, Manuel Dondi è il nuovo Campione Italiano nella categoria E2-SH. Dopo Erice, al driver bolognese mancavano 10 punti per laurearsi campione, ma l'assenza del rivale Iacoangeli lo ha lanciato verso il secondo titolo italiano, che lo porta ad occupare una posizione importante tra i driver delle salite italiane e anche europee. In gara da segnalare anche i problemi di Domenico Cubeda, appiedato dalla FA30, che non gli ha permesso di prendere il via. 

A fine Campionato manca soltanto la Padavena-Croce D'aune, dove potremmo assistere ad un vero show di fine stagione.