Moto2, al Mugello il primo acuto di Rabat

Lo spagnolo resiste al ritorno di Zarco e porta a casa la prima gara dell'anno. Con loro sul podio Aegerter, Baldassarri primo dei nostri : decimo.

Moto2, al Mugello il primo acuto di Rabat
photocredit motogp.com

Suona l'inno spagnolo, ancora una volta, al Mugello. Suona l'inno spanolo e suona la carica Tito Rabat, che sui saliscendi del tracciato toscano porta a casa la prima vittoria dell'anno, arrivata al termine di una gara perfetta, dove lo spagnolo ha messo in mostra tutto il suo valore. Alle sue spalle finisce secondo un bravissimo Johann Zarco, che con questi 20 punti consolida la leadership in classifica piloti. Con loro sul podio Aegerter, grande protagonista nelle primissime fasi di gara.

E' stato infatti lui a portarsi in testa al gruppo allo spegnimento dei semafori, seguito dal connazionale Luthi, rotolato per terra dopo pochi km. Alle loro spalle si faceva largo un velocissimo Rabat che, approfittando della caduta di Luthi, in pochi giri ha mandato in soffitta la pratica Mugello sorpassando Aegerter e salutando la compagnia a suon di giri veloci. A nulla è valso lo sforzo di un sempre più maturo Zarco, capace di portarsi in scia allo spagnolo grazie ad una seconda parte di gara passata a ricucire, decimo su decimo, il distacco che il campione in carica aveva messo tra se ed i suoi inseguitori. Saltato Aegerter, Zarco ha messo nel mirino la Suter di Rabat, ma senza successo.

Alle spalle dei tre chiude al quarto posto un bravo Sam Lowes, che ha rimontato dopo un contatto con il nostro Simone Corsi (poi ritirato) che lo aveva fatto piombare fino al decimo posto. Quinto posto finale per Salom, primo pilota di un gruppetto composto da Simeon e Simon. Con loro per lunghi tratti anche il nostro Lorenzo Baldassarri che, condannato da un dritto a pochi giri dalla fine, ha chiuso al decimo posto. Settimo posto finale per il tedesco Cortese, che con Pons e Baldassarri chiude la top10. Diciottesimo posto finale per il rientrante Mattia Pasini, che chiude fuori dai punti una gara che lo ha visto a centro gruppo nelle prime fasi.

Con questa vittoria Rabat si rilancia in ottica campionato. I 25 punti di oggi lo fanno infatti salire al secondo posto in classifica, grazie anche al ritiro di Luthi, fermo a quota 68 in terza posizione. 31 Punti tra Zarco e Rabat e l'impressione che il 2015 del campione del mondo in carica sia partito da qui. Tra due settimane si correrà a Barcellona, dove Rabat lo scorso anno trionfò scattando dalla pole position. Zarco è avvisato.