Moto2 - Le prime libere a Misano sono di Marquez, Morbidelli a ruota

Kalex del team Marc VDS che dominano la FP1, con Aegerter terzo davanti a Luthi. Solo settimo Pasini, più indietro gli altri azzurri.

Moto2 - Le prime libere a Misano sono di Marquez, Morbidelli a ruota
Moto2 - Le prime libere a Misano sono di Marquez, Morbidelli a ruota

È Alex Marquez a partire meglio di tutti nel lungo weekend che ci accompagnerà nella gara di Misano Adriatico. Lo spagnolo in sella alla Kalex del team Marc VDS ha infatti staccato il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, con la gara che scatterà come di consueto, per quanto riguarda la classe Moto2, nella tarda mattinata di domenica. un ottimo giro quello completato dal fratellino di Marc, il quale ha completato il suo miglior giro in 1'38''205. L'ottima mattinata di venerdì per il team si è completato con la seconda posizione di Franco Morbidelli. Certamente il più atteso, il leader della classifica iridata nonchè idolo di casa, il quale non ha tradito le attese nel proprio debutto stagionale in quel di Misano, con un tempo che è stato più lento rispetto a quello del compagno di box per appena due decimi. Sia nel caso di Marquez che nel caso del pilota azzurro, ci è voluto qualche giro prima che arrivasse la miglior prestazione sul giro secco della mattinata.

Alle spalle dell'accoppiata della Kalex del team EG 0,0 Marc VDS troviamo Dominique Aegerter, il quale conferma una certa predisposizione al giro secco, al venerdì tanto quanto al sabato. Terza posizione in FP1 per il pilota tedesco, con tre decimi e mezzo di ritardo rispetto al miglior tempo fatto segnare da Marquez e con un paio di decimi di vantaggio nei confronti del connazionale Tom Luthi. Il principale rivale di Franco Morbidelli nella corsa al titolo iridato nella classe di mezzo ha concluso la sua prima sessione di prove libere in quel di Misano Adriatico con oltre mezzo secondo da recuperare nei confronti del miglior tempo della mattinata, ma anche con delle sensazioni che non lo fanno di certo saltare di gioia, anche in vista di una qualifica in programma domani e che potrebbe non vederlo nelle primissime posizioni. Anche perchè da dietro ci sono tanti piloti di casa che scalpitano per fare bene e per infiammare le tribune del circuito romagnolo.

Fonte motorsport.com
Fonte motorsport.com

A cominciare da Mattia Pasini, il pilota probabilmente più atteso in quanto cresciuto proprio tra le curve di Misano Adriatico. Settima posizione per il pilota del Kalex Italtrans Racing Team, ad oltre sette decimi dal tempo fatto segnare da Marquez. Davanti al padrone di casa, che oltre ai migliori quattro della sessione si trova dietro anche al giapponese Nakagami e al sorprendente malese Syahrin, troviamo il nostro Lorenzo Baldassarri, il quale vuole risalire la china con una certa costanza per tornare a vivere finalmente un fine settimana da protagonista. Tuttavia, per l'uomo del Kalex Forward Racing Team c'è ancora qualcosa da limare. C'è da migliorare in maniera sensibile, invece, sia per Luca Marini che per Simone Corsi, entrambi ai margini della Top Ten - rispettivamente dodicesimo e tredicesimo - ed entrambi davanti a Pecco Bagnaia, che è quattordicesimo ad un secondo esatto da Marquez. Fuori da quella che sarebbe la zona punti Stefano Manzi che è ventesimo, più indietro anche Andrea Locatelli e Federico Fuligni.