Moto3, Masia firma con Platinum Bay Real Estate

La rivelazione del Gran Premio d'Austria ha firmato un contratto biennale con il team che gli ha dato la possibilità di esordire nel Mondiale.

Moto3, Masia firma con Platinum Bay Real Estate
Moto3, Masia firma con Platinum Bay Real Estate

Jaume Masia, la sorpresa del Red Bull Ring, correrà ufficialmente nel Motomondiale a partire dal prossimo anno. Ad assicurarsi la firma del giovane talento spangolo è proprio il team che lo ha fatto gareggiare in Austria, il Platinum Bay Real Estate.

La squadra di Fiorenzo Caponera ha ingaggiato il giovanissimo pilota spagnolo per le stagioni 2018 e 2019 del Mondiale di Moto3 per sostituire Darryn Binder, fratello del più titolato Brad e che ha deluso molto in questa annata. Masia debutterà nel Mondiale in sella ad una KTM, la stessa guidata a Spielberg ma non quella guidata attualmente nel Cev Moto3. Nonostante questo, il giovane spagnolo ha dimostrato di non soffrire il cambio tra Honda e KTM e già dal prossimo anno potrebbe essere una spina nel fianco di chi vorrà lottare per il titolo iridato. 

La firma del contratto è stata annunciato proprio da Caponera: "La storia dell’ingaggio di Jaume è davvero una bella favola a lieto fine come quelle che ci raccontavano i nostri nonni tanti anni fa. Il giovane pilota ha esordito sul circuito austriaco in sostituzione dell’infortunato Darryn Binder. Da subito il feeling tra il Team e il ragazzo è stato incredibile, la sua determinazione e la sua maturità agonistica hanno impressionato tutti immediatamente, la sua freschezza disarmante e il suo talento indiscutibile hanno definitivamente conquistato la Squadra e il Title Sponsor".

E' ovviamente soddisfatto dell'accordo anche Jaume Masia che era solo in attesa di un possibilità del genere: "Sono davvero molto felice di entrare a far parte del Team Platinum Bay per i prossimi due anni e sono grato per la loro fiducia in me. Sapere di avere a disposizione almeno due anni mi darà la fiducia e la calma per concentrarmi il primo anno sul mio adattamento al Motomondiale con l’obiettivo principale di arrivare pronto al secondo anno per giocarmela con i migliori. Mi sono sentito così bene fin dall’inizio con la Squadra durante la mia prima gara con loro in Austria, e questo mi ha fatto subito pensare che il team Platinum Bay fosse l’opzione migliore per il mio debutto nel Campionato del Mondo".