Moto3, Gp di Misano - Bastianini conquista la pole in casa

Il romagnolo conquista la prima pole stagionale nel GP di casa, davanti agli spagnoli Martin e Mir, mentre Di Giannantonio è 4° davanti a Fenati. Antonelli è 8°, Bulega 10°. Paura per Loi, che vola in aria e si rompe la clavicola

Moto3, Gp di Misano - Bastianini conquista la pole in casa
Moto3, Gp di Misano - Bastianini conquista la pole in casa

Dopo un brutto inizio di stagione, Enea Bastianini sembra aver, finalmente, trovato il giusto ritmo e a Misano, nel Gp di casa, conquista la prima pole stagionale. Il romagnolo del Team Estrella Galicia, dopo aver fatto bene già nelle libere, domina le qualifiche e sigla una bellissima pole, davanti agli spagnoli Jorge Martin e Joan Mir. 

Dopo la pole di due anni fa, Bastianini torna a conquistare la partenza al palo, in casa, e lo fa in 1'42.147. Alle sue spalle, conquista la seconda posizione, lo spagnolo del Team Del Conca Gresini, Jorge Martin, che completa il suo miglior giro in 1'42.320, con il quale si ferma a 173 millesimi dal poleman. Con il terzo tempo, chiude la prima fila, il leader iridato Joan Mir, che sigla il tempo di 1'42.372 a 225/1000 dal miglior tempo.

Dopo aver iniziato il week-end nel migliore dei modi, con il miglior tempo nelle FP2, Fabio Di Giannantonio, non va oltre la seconda fila, merito del crono di 1'42.391, che gli vale la quarta posizione. Al suo fianco, dalla quinta casella, scatterà Romano Fenati, autore del personale di 1'42.473, grazie al quale partirà davanti allo spagnolo Gabriel Rodrigo.

Il centauro del RBA BOE Racing Team sigla un ottimo 1'42.485, ma nel finale cade e la sua KTM viene centrata da Livio Loi, che lo seguiva in scia. La Honda del Leopard Racing Team vola in aria e riceda, colpendo il pilota che si rialza prontamente. Sfortunatamente, però, al belga è stata riscontrata una frattura alla clavicola, che lo costringerà ad andare sotto i ferri, per un'operazione. 

In pista, il giapponese del SIC Racing Team, Sasaki, conquista il 7° posto, in 1'42.575, davanti a Niccolò Antonelli, 8° a 447 millesimi da Bastianini, con il crono di 1'42.594. Segue, l'olandese Bo Bendsneyder, che ferma le lancette in 1'42.595, che gli valgono il 9° tempo davanti a Nicolò Bulega, che chiude la Top10, in 1'42.636.

Soltanto 11° Aron Canet, che aveva conquistato il miglior tempo nelle Fp1 e nelle Fp3. Lo spagnolo, dopo aver fatto segnare un buon tempo, è scivolato a metà sessione ed è finito fuori dalla Top10.

Alle spalle del rider spagnolo, si ferma Andrea Migno, autore del 12° tempo a 6 decimi dal poleman, davanti al giapponese Toba e all'italiano Bezzecchi, 14°. Dalla Porta è 16°, Arbolino chiude al 24° posto, mentre Pagliani è 26°. Zannoni sigla il 30° tempo, mentre Fabbri chiude lo schieramento al 33° posto.