Moto3 - Pole record per Martin a Valencia, male gli italiani

L'idolo locale precede il neo-campione Mir, Bastianini quinto unico azzurro a salvarsi.

Moto3 - Pole record per Martin a Valencia, male gli italiani
Moto3 - Pole record per Martin a Valencia, male gli italiani

Non poteva non essere interamente latina la prima fila nella classe Moto3, nel Gran Premio della Comunità Valenciana che va a chiudere una stagione dominata da Joan Mir, meritato vincitore del titolo iridato. Ma non sarà lo spagnolo a partire davanti a tutti domani, sulla griglia di partenza del Circuito Ricardo Tormo che vedrà in testa al plotone un altro padrone di casa, Jorge Martin. L'iberico in sella alla Honda del Team di Fausto Gresini ha staccato il tempo di 1'38''42, irraggiungibile per tutti a conferma della grande qualità del lavoro fatto dal pilota idolo locale sull'asfalto da lui conosciuto praticamente a menadito. E Mir? Seconda posizione e prima fila per il dominatore della stagione nella classe più piccola. La Honda del Team Leopard Racing ha accusato un ritardo di oltre quattro decimi rispetto al tempo di Martin, ma mantiene comunque un posto tra i primi tre della classe che gli consentirà di avere grandi chances di chiudere un campionato per lui spettacolare, con un'altra vittoria.

A completare la prima fila, come detto, c'è un altro pilota dal sangue latino. Gabriel Rodrigo conferma di avere un grande feeling con le prestazioni sul giro secco, e completando il terzetto di testa è anche l'unico tra i primi tre ad aver completato il proprio miglior giro sotto il muro dell'1'39''. Supera il mezzo secondo il ritardo dell'argentino in sella alla KTM rispetto al tempo super fissato da Martin, ma il sudamericano con la livrea numero 19 potrà fare cose importanti anche in gara, dove finora gli è mancato il guizzo in una stagione in cui, come detto, si è segnalato soprattutto per un gran ritmo nelle qualifiche. Il migliore degli italiani in qualifica qui a Valencia è stato Enea Bastianini. In un'altra sfida a distanza con il compagno di box Aron Canet, l'azzurro ha fatto segnare il quinto tempo con un ritardo che sfiora addirittura il secondo, con quasi nove decimi di distacco, ma comunque con la possibilità di ribaltare il dominio di Martin con una gara delle sue. E dunque Canet è sesto, a completare la seconda fila.

Davanti a Bastianini c'è un grandissimo Tatsuki Suzuki che si è piazzato in quarta posizione e apre dunque la seconda fila. Per un Giappone che si gode anche il settimo tempo di Ayumu Sasaki, mentre il resto del plotone azzurro è un po' più attardato rispetto ai primissimi delle qualifiche in terra valenciana. Nona posizione per Fabio Di Giannantonio, il quale si aspetta di fare decisamente meglio in gara domattina, ma che nel frattempo fa i conti con un ritardo che supera il secondo rispetto al tempo di Martin. Solo tredicesimo Romano Fenati, il quale precede Niccolò Antonelli e Dennis Foggia, buon quindicesimo in sella alla KTM dello Sky Junior Team VR46 Academy. Più indietro tutti gli altri: Dalla Porta è 19esimo, Pagliani è 23esimo subito davanti ad un Andrea Migno in netto calo di performance nel finale di stagione.