Moto3, Test Valencia - Nell'ultimo giorno svetta Arbolino

Nel Day3 volano gli italiani, con Arbolino che sigla il miglior tempo davanti a Bastianini e Martin. Foggia e Antonelli portano a 4 i piloti del bel paese in Top5.

Moto3, Test Valencia - Nell'ultimo giorno svetta Arbolino
Foto VAVEL - Jorge Martin

In Moto3 è sempre Italia vs Spagna e così, nei test di Jerez, l'ultimo giorno vede Tony Arbolino davanti a tutti. Miglior crono assoluto in 1:45.498, realizzato nella seconda sessione del Day3. Proprio grazie al tempo realizzato nella seconda sessione, il centauro del Marinelli Snipers Team beffa nella combinata il connazionale Enea Bastianini, che sembra tornato competitivo dopo una stagione difficile. Il rider della Leopard si ferma a 217/1000, con più di un decimo di vantaggio su Jorge Martin, terzo con il crono di 1:45.884. 

Alle spalle delle tre Honda che comandano la classifica, troviamo la KTM di Dennis Foggia, che porta la moto dello Sky Racing Team al quarto posto con 445/1000 di ritardo dalla testa. 5° tempo di giornata per Niccolò Antonelli, che piazza il suo miglior riferimento in 1:46.072, davanti a Philip Oettl, 6° a 589 millesimi.

Dietro al tedesco ancora Italia, con il settimo posto di Marco Bezzecchi, che si tiene a 6 decimi dal miglior tempo, mentre Nicolò Bulega è 9°, preceduto da Aron Canet. Lo spagnolo del team E.G.00 paga 621 millesimi, mentre il centauro dello Sky Racing Team piazza un crono di 1:46.133, che gli basta per precedere Fabio Di GIannantonio, 10° in 1:46.161. Nel battaglione italiano, Andrea Migno chiude 19° e paga 1"2 al connazionale, mentre Lorenzo Dalla Porta è più avanti, in tredicesima posizione, con il tempo di 1.46.273 a 775 millesimi dal leader. 

Oltre agli italiani, bene anche Tatsuki Suzuki 11° con la Honda del Sic58 Scuderia Corse, seguito da Gabriel Rodrigo. 15° è Masia, mentre poco più indietro troviamo il debuttante della Estrella Galicia, Alonso Lopez. Da segnalare anche il 21° tempo di Livio Loi, mentre la classifica è chiusa dai giapponesi Kaito Toba e da Masaki