Le Mans, Bradley Smith in testa nel secondo turno di libere

Bradley Smith si è portato in testa nel secondo turno di prove libere a Le Mans. Lo segue Jorge Lorenzo, secondo a poco meno di due decimi. Andrea Dovizioso è terzo, mentre sono più attardati Marc Márquez e Valentino Rossi, quinto e sesto rispettivamente. Dani Pedrosa è settimo.

Le Mans, Bradley Smith in testa nel secondo turno di libere
foto: Getty Images

La MotoGP è tornata in pista questo pomeriggio per il secondo turno di prove libere. Ancora fresco e temperature basse sul circuito di Le Mans, dove Bradley Smith ha ottenuto in questa sessione la migliore prestazione. Nonostante una caduta, fortunatamente senza conseguenze, l’inglese del Team Tech3 ha portato la sua Yamaha in testa al gruppo con il tempo di 1.33.179.

La casa dei tre diapason sembra essere a proprio agio su questa pista e, a conferma della buona prestazione di Smith, il secondo tempo è ad appannaggio di un’altra Yamaha: quella di Jorge Lorenzo. Lo spagnolo, forte della vittoria a Jerez due settimane fa, sembra voler continuare questo momento di rinascita ed è arrivato in Francia carico. Lo dimostra anche il tempo fatto segnare questo pomeriggio, distante di soli 190 millesimi da Smith. Chiude la prima fila virtuale Andrea Dovizioso, grazie ad un terzo tempo che fa ben sperare, dopo la deludente gara spagnola. Il pilota della Ducati, dopo il miglior tempo nella prima sessione di libere, accusa nel secondo turno un ritardo di poco meno di 4 decimi dal leader.

Per trovare una Honda bisogna scendere fino alla quarta posizione, dove si è piazzato Cal Crutchlow, alla guida della moto del team LCR. Il pilota, in sella alla Honda non ufficiale, inizia ad avere un distacco più consistente rispetto a quelli che lo precedono: si tratta infatti di quasi mezzo secondo. Crutchlow è riuscito comunque a beffare anche il Campione del mondo in carica. Marc Márquez infatti non è andato oltre la quinta posizione. Lo spagnolo della Honda, probabilmente non ancora al 100% dopo l’infortunio al mignolo della mano sinistra, accusa poco meno di mezzo secondo di ritardi da Smith, a conferma anche che Le Mans non è propriamente una pista Honda. Subito dietro al Campione del mondo in carica troviamo Valentino Rossi. L’iridato, che è arrivato a Le Mans con voglia di conferme, forte anche del dominio in classifica generale, oggi non è andato oltre il sesto tempo. 501 sono i millesimi che lo separano dalla vetta, ma il pilota di Tavullia non si preoccupa: è ormai nota la progressione del weekend di gara del Dottore.

Arranca Dani Pedrosa, che torna in sella dopo più di un mese di stop. A causa di una sindrome compartimentale portata avanti per troppo tempo, lo spagnolo della Honda era stato costretto a dare forfait dopo il Gran Premio di Losail. È tornato in pista a Le Mans, affrontando queste due sessioni con un po’ di normali difficoltà. Pedrosa è riuscito comunque ad ottenere il settimo tempo, a quasi sei decimi da Smith, rimanendo non troppo distante dal compagno di squadra. Chi delude ancora una volta è Andrea Iannone, che a differenza del vicino di box non riesce nemmeno ad entrare in top ten. Il pilota della Ducati è infatti undicesimo, a 9 decimi dal leader di questo primo pomeriggio.

La MotoGP torna in pista domani, per la terza sessione di prove libere che deciderà la top ten che passerà direttamente in Q2 nelle qualifiche di domani. 

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza1st/Prev.
1 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 306.8 1'33.179  
2 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 306.2 1'33.369 0.190 / 0.190
3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 309.8 1'33.553 0.374 / 0.184
4 35 Cal CRUTCHLOW GBR CWM LCR Honda Honda 306.7 1'33.652 0.473 / 0.099
5 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 308.8 1'33.670 0.491 / 0.018
6 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 304.7 1'33.686 0.507 / 0.016
7 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 308.2 1'33.725 0.546 / 0.039
8 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 307.1 1'33.903 0.724 / 0.178
9 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.6 1'33.944 0.765 / 0.041
10 68 Yonny HERNANDEZ COL Pramac Racing Ducati 305.2 1'33.953 0.774 / 0.009
11 29 Andrea IANNONE ITA Ducati Team Ducati 308.5 1'34.092 0.913 / 0.139
12 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 301.4 1'34.110 0.931 / 0.018
13 43 Jack MILLER AUS CWM LCR Honda Honda 299.5 1'34.253 1.074 / 0.143
14 45 Scott REDDING GBR EG 0,0 Marc VDS Honda 304.1 1'34.371 1.192 / 0.118
15 6 Stefan BRADL GER Athinà Forward Racing Yamaha Forward 301.5 1'34.543 1.364 / 0.172
16 9 Danilo PETRUCCI ITA Pramac Racing Ducati 299.0 1'34.568 1.389 / 0.025
17 69 Nicky HAYDEN USA Aspar MotoGP Team Honda 296.1 1'34.663 1.484 / 0.095
18 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Ducati 310.1 1'34.745 1.566 / 0.082
19 76 Loris BAZ FRA Athinà Forward Racing Yamaha Forward 294.7 1'35.002 1.823 / 0.257
20 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Ducati 305.1 1'35.067 1.888 / 0.065
21 17 Karel ABRAHAM CZE AB Motoracing Honda 296.8 1'35.090 1.911 / 0.023
22 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 297.3 1'35.137 1.958 / 0.047
23 50 Eugene LAVERTY IRL Aspar MotoGP Team Honda 296.1 1'35.182 2.003 / 0.045
24 15 Alex DE ANGELIS RSM Octo IodaRacing Team ART 290.1 1'35.938 2.759 / 0.756
25 33 Marco MELANDRI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 296.1 1'36.056 2.877 / 0.118