Misano, Lorenzo: “Difficile mantenere questo ritmo in gara”, Rossi: “Importante partire davanti”

Jorge Lorenzo ha conquistato la pole position a Misano, ottenendo in casa la prestazione migliore davanti al compagno di squadra e “padrone di casa” Valentino Rossi, terzo. Lo spagnolo è favorito, ma il Dottore non lo lascerà andare facilmente.

Misano, Lorenzo: “Difficile mantenere questo ritmo in gara”, Rossi: “Importante partire davanti”
foto: Getty Images

Al Misano World Circuit Marco Simoncelli, Valentino Rossi ha trionfato lo scorso anno tra l’ovazione e l’immensa gioia del “popolo giallo”, interrompendo il dominio del compagno di squadra. Jorge Lorenzo infatti ha vinto le tre edizioni precedenti, diventando così padrone a casa del nemico. Lo spagnolo sembra avere i presupposti per ripetersi anche quest’anno. Autore di una splendida qualifica, ha conquistato la pole position, beffando il vicino di box per poco più di due decimi. Lorenzo non ne vuole sapere di mollare ed è deciso a ricucire quel distacco che il Dottore ha creato a Silverstone due settimane fa. Sa che può far bene ed il tracciato sammarinese si adatta alla sua guida. Dopo la splendida pole position, il maiorchino della Yamaha guarda alla gara di domani con molta fiducia: “Ottenere la pole è importante, ma lo è ancora di più finire in testa tutte le sessioni. Sono stato sempre davanti, a parte venerdì mattina, sia con le gomme nuove che con quelle usate. Abbiamo fatto un buon lavoro durante tutto il weekend e abbiamo trovato un buon setting. Dobbiamo solo ultimare gli ultimi dettagli. Sarà difficile mantenere il ritmo che ho avuto oggi per tutta la gara, ma con l’asfalto più abrasivo bisognerà vedere come reagirà la gomma posteriore. Comunque saremo tutti nelle stesse condizioni e siamo pronti per la gara. Mi sta bene come ruolo dello squalo – in riferimento al nuovo casco di Valentino Rossi - , però vorrei avere i suoi stessi punti in classifica. Per quanto riguarda l’ultimo giro, non mi ero accorto che fosse davanti a me, ho provato a spostarmi appena l’ho visto ma era troppo tardi e ho abortito il giro. Per fortuna non era un giro decisivo per la pole, ma comunque abbiamo chiarito tutto”.

Il “padrone di casa” è riuscito ad ottenere la prima fila su uno dei circuiti che più ama. Valentino Rossi, che qui a Misano è l’idolo di casa in tutto e per tutto, non è riuscito a stare davanti al compagno di squadra. Scatterà però domani dalla terza casella, dopo aver ottenuto uno dei risultati migliori in qualifica di questa stagione. Non è particolarmente ottimista quando si parla di vittoria, consapevole che il compagno di squadra ha un passo superiore. Considera che sarà difficile stargli davanti, ma “Vale” vuole che i 12 punti che fino ad oggi li separano diventino un po’ di più: “Partire dalla prima fila è importante, perché Jorge vorrà partire e fare il vuoto da subito e l’unico modo per provare ad evitare la fuga è partire al massimo dalla prima fila. Comunque siamo migliorati: abbiamo migliorato l’entrata in curva e nel complesso abbiamo fatto una buona qualifica. Dovremo sistemare alcune cose per domani e conto nel warm up per poter essere al 100% in vista della gara. Bisognerà capire anche il degrado delle gomme per la gara di domani, perché sembra che ce ne sia molto. Sarà importante anche il setting, quindi vedremo anche la situazione con le Honda e le Ducati. Lo squalo del casco rappresenta non solo Jorge, ma tutti gli altri ragazzi, che sono giovani, mentre io sono il pesce piccolino che vogliono catturare. Ma il pesciolino non si dà per vinto! Per quanto riguarda l’episodio con Jorge, non avevo capito di averlo ostacolato, pensavo di essermi tolto dalla traiettoria, ma poi ci siamo chiariti e gli ho chiesto scusa. In effetti però ero un po’ in mezzo, ma l’importante è che questo non gli abbia compromesso il risultato”.