Phillip Island: Marquez si mangia Lorenzo nel finale, Rossi quarto

Nel GP australiano Marc Marquez porta a casa una vittoria, ottenuta nel finale ai danni di un Lorenzo che oggi ha tirato fuori le unghie. Terzo uno straordinario Andrea Iannone, che precede Valentino Rossi, ancora leader della classifica iridata.

Phillip Island: Marquez si mangia Lorenzo nel finale, Rossi quarto
Getty Images

Gara pazzesca quella della MotoGP a Phillip Island. Sembrava fondamentale per Jorge Lorenzo la vittoria per sperare ancora nel titolo mondiale, ma anche se è stato beffato da Marc Marquez proprio nel finale, tra sé e Valentino Rossi ci ha pensato Andrea Iannone a sistemare le cose. Rossi resta a piedi del podio con ancora 11 punti di vantaggio. Tutto è ancora possibile.

CRONACA - Parte dalla pole il pilota HRC Marquez, che nei giorni scorsi ha dimostrato di avere qualcosa in più. I due pretendenti al titolo, Lorenzo e Rossi, scattano rispettivamente terzo e settimo. Quando si spengono i semafori è Iannone a partire alla grande, ma Lorenzo e Marquez lo seguono. Rossi guadagna una posizione in partenza ed è sesto. Grande attacco di Lorenzo su Iannone; lo spagnolo prende il comando ma pochi metri dopo tutto torna come prima. La Ducati in accelerazione va fortissimo però Lorenzo riguadagna qualcosa nella parte guidata e passa al comando. Rossi è quarto. Momento no per Iannone, che si fa passare da Marquez, Rossi e Crutchlow. Un piccolo errore di Marquez fa ottenere la seconda piazza a Rossi, ma la cosa è momentanea e in poche curve l’italiano ripassa dietro. In questa lotta torna ad infilarsi Iannone, che sembrava essere fuori dai giochi, invece torna a lottare e si porta addirittura al secondo posto. Questo gioco fa guadagnare vantaggio a Lorenzo, che si lascia dietro Iannone e Marquez. I due, in un sorpasso, si toccano, ma nessuna conseguenza per loro. In pochi giri è successo veramente di tutto; ne mancano 20 quando il distacco di Lorenzo da Marquez è di 1 secondo e 2, che però è destinato a scendere. Anche Iannone recupera qualcosa e si accoda a Rossi e Marquez, in rettilineo grazie al motore Ducati li svernicia anche se poi deve tornare dietro. Marquez si mette a caccia di Lorenzo, che giro dopo giro perde decimi importanti. A 10 passaggi dalla bandiera a scacchi arriva il sorpasso e la Yamaha del pretendente al titolo cede alla Honda. Nel frattempo Iannone porta le sue ruote davanti a quelle di Rossi e inizia a girare molto forte. Tenta di passare Lorenzo, che però non molla e passa pure Marquez, tornando in testa. Negli ultimi giri è bagarre pura tra Iannone, Marquez e Rossi, mentre Lorenzo sembra volare tranquillo verso la vittoria, ma non è così perché durante l’ultimo giro Marquez fa una cosa pazzesca e con un balzo prende tutti e passa primo al traguardo, precedendo Lorenzo, Iannone e Rossi.

7 sono i punti guadagnati in classifica da Lorenzo, prima a 18 punti da Rossi e ora a 11 punti con 2 gare ancora da giocare, e con un sacco di punti ancora in palio. Mondiale apertissimo dunque e i calcoli sono un po’ inutili. I risultati dei due rivali sono imprevedibili, soprattutto se piloti come Pedrosa, Marquez e Iannone si mettono in mezzo (nel senso buono), mescolando le carte. 

CLASSIFICA

1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 177.6 40'33.849
2 20 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 177.6 +0.249
3 16 29 Andrea IANNONE ITA Ducati Team Ducati 177.5 +0.930
4 13 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 177.5 +1.058
5 11 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 177.2 +5.062
6 10 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 177.1 +6.800
7 9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 176.9 +9.375
8 8 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 176.3 +18.401
9 7 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 176.1 +20.039
10 6 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 176.1 +20.657
11 5 45 Scott REDDING GBR EG 0,0 Marc VDS Honda 176.0 +21.846
12 4 9 Danilo PETRUCCI ITA Octo Pramac Racing Ducati 175.9 +22.840
13 3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 175.5 +29.168
14 2 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 174.9 +37.244
15 1 43 Jack MILLER AUS LCR Honda Honda 174.7 +40.192
16 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Ducati 174.1 +48.263
17 68 Yonny HERNANDEZ COL Octo Pramac Racing Ducati 174.1 +48.572
18 76 Loris BAZ FRA Forward Racing Yamaha Forward 174.1 +48.677
19 50 Eugene LAVERTY IRL Aspar MotoGP Team Honda 174.0 +50.201
20 63 Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing Ducati 174.0 +50.262
21 6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 174.0 +50.277
22 24 Toni ELIAS SPA Forward Racing Yamaha Forward 171.9 +1'20.942
23 13 Anthony WEST AUS AB Motoracing Honda 171.7 +1'23.454