MotoGP, pole-record di Pedrosa a Sepang: "Importante partire bene domani"

Molto veloce fin dalle prime libere, Dani Pedrosa ottiene una pole che cancella il precedente record del compagno di squadra Márquez e si pone come l'uomo da battere in gara.

MotoGP, pole-record di Pedrosa a Sepang: "Importante partire bene domani"
foto: motogp.com

È cominciato bene il weekend malese per Dani Pedrosa: fin dalle prime prove libere il pilota Honda si era dimostrato particolarmente rapido, contendendo a Jorge Lorenzo la prima posizione in ogni turno e accedendo senza alcuna difficoltà in Q2. La pole position conquistata appena al secondo giro e frantumando il record appartenente al compagno di squadra Marc Márquez dimostra anche oggi che il pilota catalano è davvero in forma e bisogna tenerlo d'occhio nella lotta per la vittoria domani.

La pole position dell'anno scorso di Márquez in 1:59.791 era già da record, ma Pedrosa quest'anno è stato in grado di abbassare quel tempo fino ad un 1:59.053, vale a dire di più di sette decimi: si tratta della prima pole in questa stagione per il catalano, che sembra davvero ormai tornato più in forma che mai. Il passo poi sembra davvero solito e decisamente migliore rispetto a quelli dei colleghi, a cominciare da quello di Márquez che oggi ha accusato ben quattro decimi dal compagno di squadra. La lotta per il titolo è una faccenda in casa Yamaha, ma Pedrosa è ben deciso a dimostrare una volta di più di che pasta è fatto lasciando immaginare una nuova battaglia per la vittoria di cui vuole rendersi protagonista.

Si poteva spingere di più, ma in quel giro sono riuscito a non commettere errori” dichiara Dani Pedrosa ai microfoni di Sky, “Se spingi di più rischi di sbagliare, ti sembra di andare meglio ma in realtà non è così. Ero contento da subito: ho visto che tutti hanno usato tre gomme, mentre io mi sono fermato a due. Oggi abbiamo fatto un ottimo lavoro con la squadra e domani speriamo di fare una bella gara.” Da tenere d'occhio anche le condizioni climatiche: “Qui fa sempre molto caldo e in questo momento non c'è nemmeno molta aria. È difficile guidare.

Chiaramente ciò non diminuisce la soddisfazione per la conquista della prima pole stagionale: “Sono veramente contento perché abbiamo lavorato bene, la moto era a posto. Normalmente in qualifica faccio molta fatica, quindi sono davvero felice di questa pole. Stiamo girando bene, cerchiamo di avere il miglior set up possibile. Sicuramente in gara dovremo essere molto concentrati, per cercare domani di non commettere errori. In questo circuito ci sono molti punti in cui si può sbagliare, soprattutto in staccata, quindi bisogna stare attenti. Sicuramente domani ci sarà una bella lotta: speriamo di fare una buona partenza, poi si vedrà.”