La MotoGP arriva nella terra dei canguri. Anteprima e orari tv GP d'Australia

Dopo il Gp del Giappone, si vola in Australia per la seconda gara della tripletta asiatica, con Marquez campione del mondo e favorito per il Gp.

La MotoGP arriva nella terra dei canguri. Anteprima e orari tv GP d'Australia
La MotoGP arriva nella terra dei canguri. Anteprima e orari tv GP d'Australia

Ad una settimana dal week-end che ha regalato il 5° mondiale a Marc Marquez (il terzo in MotoGP), si torna subito in pista. Ad ospitare il 16° Gp del mondiale, terzultimo del calendario, sarà il circuito di Phillip Island, in Australia. Si arriva nell’isola oceanica con il mondiale già assegnato ad un Marquez dominatore, in grado di comandare già dalla 2° gara della stagione. L’anno scorso fu una gara determinante per il risultato del mondiale, poiché Lorenzo riuscì a piazzarsi alle spalle di Marquez, vincitore, e riuscì a guadagnare 7 punti, che alla fine sarebbero stati decisivi. In Australia non vedremo in griglia Andrea Iannone e Daniel Pedrosa, out dopo due brutti incidenti che li hanno visti protagonisti. 

RECORD DELLA PISTA - Phillip Island è terreno di conquista per il padrone di casa, Casey Stoner, che molti avrebbero voluto vedere in pista in questo GP. L’ex bicampione del mondo ha vinto ben 6 volte sul circuito di casa, infilando un filotto di 6 vittorie consecutive dal 2007 al 2012, anno del ritiro del campione oceanico. Il record è condiviso con Valentino Rossi, che ha apposto anche lui 6 sigilli nella classe regina, a cui si aggiungono due successi ottenuti nella vecchia classe 250cc. nel 1998 e nel ’99. Il record del circuito appartiene a Marc Marquez, che durante la gara del 2013 fece segnare il tempo di 1:28.108. In qualifica il record di pole è, anche in questo caso, di Casey Stoner, che è partito per 5 volte al palo. Jorge Lorenzo, invece, ha fatto segnare il giro più veloce, in 1:27.899 sempre nel 2013.

TRACCIATO - Il Circuito nasce negli anni ’50, ma già dagli anni ’20-’30 si correva in questa zona, che però finì in disuso alla fine degli anni ’70 e fu ristrutturata pochi anni dopo, nel 1985. Dopo due edizioni corse nel 1989 e nel 1990, il circuito di Phillip Island entrò definitivamente in calendario a partire dal 1997. Situato su un terreno ondulato sul ciglio di una scogliera, è formato da un continuo susseguirsi di curve veloci e di ampio raggio, che sono spezzate soltanto da due tornantini, dove è possibile superare i rivali. In questo susseguirsi di curve troviamo un solo rettilineo, posto in discesa e dovs si raggiungono velocità di punta molto elevate. Lungo 4448 metri, presenta 12 curve, di cui 7 a sinistra e 5 a destra. Elemento caratteristico della pista, e di tutta la zona circostante, è la presenza dei gabbiani, che spesso creano problemi ai piloti.

 

FAVORITI - Con il mondiale assegnato, il favorito per la vittoria sembra proprio il neo campione del Mondo, Marc Marquez. Lo spagnolo ora potrà correre con la testa libera dalle preoccupazioni per il mondiale e considerando la sua forma, sembra proprio il favorito naturale per il Gp. Il pilota della Honda, però, dovrà vedersi bene dai piloti Yamaha, con Jorge Lorenzo, che sembrerebbe avvantaggiato rispetto a Valentino Rossi, che ha vinto l’ultima volta nel 2014. Il pilota spagnolo della Yamaha ha bisogno di vincere se vuole superare il rivale italiano al 2° posto nel mondiale. L’italiano invece vuole la rivincita dopo la caduta di Motegi, che gli ha spezzato i sogni iridati e quale miglior occasione di un circuito amico, come la pista australiana. Oltre ai "Fab3", attenzione anche ad Andrea Dovizioso, che dovrà difendere i colori della Ducati, insieme ad Hector Barbera. Il romagnolo è reduce dall’ottimo 2° posto di Motegi e vorrà centrare un altro buon risultato, anche a Phillip Island. Oltre all’italiano della Ducati, bisognerà fare attenzione ai piloti Suzuki e alla scheggia impazzita Cal Crutchlow, miglior pilota privato e sempre più al livello dei migliori. Curiosità nel rivedere Nicky Hayden su una moto ufficiale, dopo la breve esperienza con la Marc VDS. 

ORARI TV- Il Gran Premio d’Australia sarà trasmesso in diretta dal canale dedicato di Sky Sport, mentre Tv8 darà in differita le qualifiche e la gara del week-end. 
Giovedì 20 ottobre
Conferenza stampa: 8.00

Venerdì 21 ottobre
Prove libere 1: 1.55-2.40
Prove libere 2: 6.05-6.50

Sabato 22 ottobre
Prove libere 3: 1.55-2.40
Qualifiche Moto3: 4.35-5.15
Qualifiche MotoGP: 6.10-6.50
Qualifiche Moto2: 7.05-7.50

Domenica 23 ottobre 
Gara Moto3: 4.00
Gara Moto2: 5.20
Gara MotoGP: 7.00

Orari Tv8: 
Sabato 22 Ottobre
06:30 Studio MotoGP
07:35 Qualifiche MotoGP
08:45 Studio MotoGP

Domenica 23 Ottobre
06:00 Studio MotoGP
07:00 Gara Moto3
07:55 Studio MotoGP 
08:20 Gara Moto2
09:15 Studio MotoGP 
10:00 Gara MotoGP
11:00 Studio MotoGP
23:15 Replica Gara MotoGP