MotoGp, Gran Premio d'Austria - Pazzesco Dovizioso! Regola Marquez all'ultima curva

MotoGp, Gran Premio d'Austria - Pazzesco Dovizioso! Regola Marquez all'ultima curva
MotoGp, Gran Premio d'Austria - Pazzesco Dovizioso! Regola Marquez all'ultima curva

Signori e Signore per oggi è tutto! Un grazie a tutti voi che ci avete seguito. Un saluto a tutti dal sottoscritto e da Vavel Italia

Marquez ha provato alla penultima, Dovi lo ha superato di nuovo in accelerazione, ma Marc si è buttato dentro, arrivando lungo. I due rischiano il contatto, ma Dovi passa

Che Dovi! Che Dovizioso! Pazzesco!

Incredibile duello nelle ultime tre curve, con Marquez che prova a kamikaze nelle ultime due curve

DOVIIIII C'È!!!

28/28: Marquez prova il tutto per tutto nel T3, Dovi si copre

28/28: Iniziano le difficoltà per Dovizioso!

28/28: ULTIMOOO GIRO!

27/28: 292/1000 nel T2, ma Marquez vola nel T3

25/28: 16 centesimi tra i due, con Dovi che entra preciso in curva1, mentre Marquez cerca di mettersi davanti in ogni modo

25/28: Due giri e mezzo alla fine, 4 decimi tra Dovi e Marquez, che ha chiuso già il gap

25/28: Marquez lungoooo in curva1, ma si salva. Gran rischio per lui, Dovi allunga un po'

24/28: 4 alla fine! 1 decimo tra Dovi e Marquez, mentre il trio Yamaha rientra su Lorenzo, 4°

23/28: Marquez continua a metterla di traverso, mentre Dovi tiene giù e regge agli attacchi

22/28: 1'24"7 di Dovi e Marquez, Pedrosa 1'25"1, oltre il 25"5 per le tre Yamaha

22/28: Dovi cattivo! Ora Pedrosa sembra volersi tenere a distanza di sicurezza dai due

22/28: Dovi davanti, Marquez dietro, con Pedrosa che è rientrato sui primi due

21/28: Marquez dentro alla 6, ma Dovi lo ripassa subito

21/28: Ancora dentrooooo! Che duellooooo! Marquez prova in curva 3, Dovi incrocia e arrivano appaiati alla 4 con Dovi dentro

21/28: Doviiiii DENTROOOOO! 

20/28: Crollo di Iannone, che perde due posizioni e scivola fuori dalla Top10

19/28: Marquez fulmina Dovi in curva 5! Arriva Pedrosa da dietro, in 1'24"6

19/28: 1'25"0 per Dovi, copiato da Marquez. 

19/28: Marquez preme, ma Dovi tiene. Pedrosa a 1"4, seguito da Lorenzo. 5° Zarco, marcato dalle Yamaha ufficiali 

18/28: Dovvviiii davanti! Ora bisogna difendersi da Marquez, che ha sbagliato alla 3

17/28: Pedrosa dentroooo su Lorenzo, suo il 3° posto

16/28: Lorenzo ancora lunghissimo alla 3, ma riesce a tenere dietro Pedrosa

15/28: Marquez in 1'24"5, Dovi gli mangia un decimo, ma sembrano entrambi al limite

15/28: Lorenzo scivola molto in frenata, mentre Pedrosa sembra pronto ad attaccarlo

14/28: Vola ora Marquez, Dovi prova a tenerlo. Lorenzo, ora, deve difendersi da Pedrosa, mentre Zarco perde un po

14/28: Erroraccio di Rossi, che va lungo e scivola alle spalle di Vinales

14/28: Siamo a metà gara, Dovi si aggrappa a Marquez, mentre sembra un po' più staccato Lorenzo.

13/28: Zarcoooo su Rossi, cattivo. Pedrosa beffa entrambi 

12/28: In 3 curve, è successo di tutto, ora Marquez prova a scappare

12/28: Lorenzo maleee in 3, Dovi beffa Marquez e Lorenzo. Gran sorpasso del Dovi, con Marquez che però si infila 

11/28: Lorenzo ancora davanti, mache c'è Marquez, che è pronto ad entrare. Lorenzo chiude la porta

10/28: Marquez dentro su Dovizoso tra la 5 e la 6

8° Baz, seguito da Iannone e Kalio. Vinales, 7° sembra in difficoltà

9/28: 5 decimi per Lorenzo su Dovizioso, seguito da Marquez e Rossi. Zarco ormai è nel codone di Rossi

8/28: Dovi dentro su Marquez alla 3, con lo spagnolo che va lungo

Ottima gara di Mika Kalio, in Top10

6/28: Out Petrucci, mentre Zarco si riporta sui primi 4

5/28: Marquez inizia a chiudere su Lorenzo e si porta a 2 decimi. Dovi e Rossi in 1'24"5, recuperano 4 decimi a Lorenzo e 2 a Marc

4/28: Si alza il tempo di Lorenzo, che, forse, inizia a soffrire. Marquez in 1'24"5, ma Rossi lo abbassa ancora in 1'24"4

4/28: Si ritira Jonas Folger

4/28: Zarco dentro su Pedrosa! Mentre Lorenzo in 1'24"6

4/28: Lungo Vinales in curva1! Che perde 2 posizioni e rientra 7°

3/28: Vinales deciso su Rossi, ma va lungo

2/28: Lorenzo allunga, 1" sugli inseguitori. Intanto si ritira Pol Espargaro

Tutti con Hard al posteriore, tranne le due Ducati e le due Tech3

1/28: Lorenzo vola, Marquez 2°, poi Dovi, Rossi e Vinales che ha scavalcato Pedrosa

Lorenzo davanti a tutti, Marquez segue tallonato da Dovi e Rossi, mentre Vinales è scivolato indietro, così come Petrucci

Marquez davanti, Lorenzo attacca subito il connazionale, mentre Dovi è terzo. 

VIAAAA! 

CI SIAMO! 28 giri per il Gran Premio d'Austria

Inizia il giro di formazione, ora!

3' allo start! Attenzione ai colpi di mano dell'ultimo secondo, modifiche al setup, gomme, qualsiasi dettaglio può cambiare la gara

Meno di 10' allo start. I piloti sono pronti, schierati sulla griglia e pronti a darsi battaglia

Andiamo a scoprire insieme il Red Bull Ring

Mancano poco più di 15 minuti allo start. 22°C nell'aria, 37°C la temperatura del circuito

20 minuti all'inizio del Gran Premio, tante ancora le incognite, a partire dalle gomme

Moto2, ARRIVO: Capolavoro di Morbidelli, che trionfa. 2° Marquez, seguito da Luthi, Bagnaia e Pasini. Ottima gara degli italiani

Moto2, 22/25: Lungoooo di Luthi, che lascia il via libera ai due piloti del team Estrella Galicia

Moto2, 21/25: Brutto, bruttissimo High-sides di Oliveira. Bruttissimo colpo, ma il rider è ok!

Moto2, 21/25: Marquez cattivo su Luthi, seconda posizione per lui

Moto2, 19/25: Bagnaia attacca Pasini, che però lo ripassa, duello tutto italiano per il 5° posto

Moto2, 18/25: Luthi attacca Morbidelli alla 3, ma va lungo e si ritrova addosso Marquez, mentre Oliveira è gia lì

Moto2, 17/25: Luthi passa Marquez, che aveva provato ad attaccare Morbidelli

Moto2: A metà gara Morbidelli conduce, alle sue spalle lotta dura tra Marquez e Luthi. Pasini soffre e Oliveira lo infila per il 4° posto, mentre Bagnaia è 6°.

Moto2, 8/25: Che duello tra Marquez e Luthi! I due non lasciano un millimetro al rivale, con Luthi che attacca nel T3, ma Marquez chiude sempre in staccata. Intanto Pasini, perde contatto a causa di un errore. Morbidelli prova a scappare

Dietro ai primi 4, Oliveira e Bagnaia lottano per il 5° posto

Moto2, 4/25: Che bagarre tra i primi 3! Luthi attacca Morbidelli, ma entrambi vanno larghi. Si infila Marquez, che si fa tutto il rettilineo tra la 3 e la 4, carena contro carena con Morbidelli, che riesce ad infilarlo. Pasini, intanto, è risalito al 3° posto davanti a Luthi

Partita anche la Moto2! Morbidelli subito in testa, con Luthi che si porta alle sue spalle, seguito da Pasini

In attesa della Moto2 e, soprattutto, della MotoGp, andiamo a vedere a cosa puntano i top-driver della classe regina

Rossi non si sbilancia e spiega: "Sarà difficile partire dalla terza fila, forse in questa pista ancora di più. Il mio passo però non è male e so che dovremo spingere dall'inizio alla fine, ma forse potrò anche fare una gara competitiva. Dovrò vedere le condizioni meteo e la temperature. Sarà fondamentale la scelta della gomma posteriore, perché si potrebbe anche correre con tutte e tre. La scelta è ampia. Ci saranno diverse sclete. Sarà importante fare quella giusta. Secondo me Marquez e Dovizioso sono i favoriti per la vittoria. Ma un po' più marquez stando a quello che ha fatto vedere nelle prove. Per il terzo posto penso che potranno giocarsela Lorenzo, Vinales, io e Petrucci, che può stare lì. Forse anche Pedrosa e Iannone. Ma questi sono giudizi su quanto abbiamo visto oggi. Non è detto che Marquez e Dovizioso saranno i più veloci nella giornata di domani. Dovizioso lo vedo più simile a noi. Marc ha il passo migliore credo".

Marquez: "Partiamo dalla pole ed è importante per la prima curva, ma soprattutto sono contento per il mio passo gara. Dovremo però vedere in gara, perché le temperature dovrebbero essere più alte rispetto alle qualifiche. Penso che sarà fondamentale scegliere la gomma giusta domani. So però che sarà difficile, perché le Ducati ho visto quanto vanno forte".

Dopo aver fatto un mezzo miracolo in qualifica, piazzandosi ad 1 decimo da Marquez con la gomma media, Dovi è pronto a lottare per il successo: "Non so dire come potremo andare nella seconda parte di gara. Anche perché dipenderà dalla scelta delle gomme che faremo prima della gara. Riguardo la nostra competitività non sono preoccupato. Sono preoccupato di prendere la giusta decisione riguardo le gomme".

Lorenzo: "Per quanto riguarda la corsa dovremo vedere come andranno le gomme. Solo quando saremo in gara sapremo se avremo fatto la scelta più opportuna. Andrea sa gestire meglio alcuni aspetti della moto, ma ora ho più confidenza con la Desmosedici. Siamo più vicini ai primi. Vedremo domani quanto rispetto ai più veloci".

Iannone si aspetta un duello tra Ducati e Honda, mentre lui se la potrebbe giocare con le Yamaha, non troppo in forma: "Marquez sta andando forte, ma anche le Ducati vanno davvero forte. Lo scorso anno hanno vinto e se guardi il mio ultimo giro dell'anno passato ti dice tutto. In più quest'anno penso proprio che la moto sia un po' meglio di quella 2016, quindi... Io ho fatto il record all'ultimo giro lo scorso anno. Penso ci siano per la vittoria. Secondo me se la giocano Honda e Ducati. Più dietro c'è la Yamaha e ci dovremmo essere noi".

Dopo una qualifica difficile, si prospetta una gara difficile in casa Aprilia. Lowes partirà 23°, Espargaro 20°, ma entrambi sono fiduciosi. Espargaro spera nella gomma dura: "In gara utilizzeremo la gomma media, con la quale abbiamo dimostrato di poter avere un ottimo passo. Non sarà facile partire così indietro ma sono convinto che un piazzamento in top-10 sia alla nostra portata anche in questa gara".

Lowes: "La qualifica è stata piuttosto dura per noi, anche Aleix ha fatto fatica e come giro veloce siamo molto vicini. Sul passo invece abbiamo un buon potenziale, onestamente. Ho lavorato molto sulla frenata e i risultati sono tangibili, mi confronto sempre con il mio compagno di squadra che è uno degli staccatori più forti in pista e i riferimenti si sono avvicinati molto. A quanto pare non avremo grossi problemi con i consumi, quindi potremo utilizzare la potenza massima per tutta la gara, e questo potrebbe fornirci qualche arma in più nel finale di corsa".

Joan Mir vince il Gran Premio d'Austria, dopo aver dominato. Alle sue spalle Oettl Martin, che nel finale beffa Loi. Al 9° posto un incredibile Masia, che all'esordio si è giocato a lungo il podio. Male gli italiani, Di Giannantonio 7°, mentre Fenati è fuori dai 10

Durante il warm-up della mattina, Andrea Dovizioso è stato il più veloce con la media al posteriore, mentre Marquez, con la dura, è secondo. Seguono gli spagnoli Vinales, Pedrosa e Lorenzo, mentre Rossi è solo sesto con la morbida. 

Con l'inizio della gara della Moto3, possiamo dire che ci stiamo avvicinando sempre più allo start della MotoGp, che avverrà alle 14.00

Le qualifiche hanno sancito, ancora una volta, la superiorità di Marc Marquez, che ha stampato un tempo che, almeno in partenza, sembrava irragiungibile. Poi è sceso Dovizioso in pista ed ecco che il forlivese per poco non è andato a prendersi la prima pole della stagione. Chiude la prima fila un ottimo Jorge Lorenzo. Dietro la prima delle Yamaha, quella di Vinales, mentre ha sofferto tanto Valentino Rossi. Difficoltà anche per Pedrosa e Crutchlow, mentre Petrucci ancora al top. 

La classifica mondiale, a metà campionato, vede Marc Marquez davanti a tutti, con 154 punti, 14 in più di Vinales. Seguono i due italiani, Dovizioso e Rossi, a 21 e 22 lunghezze dal leader. 

Gran Premio d'Austria, decimo appuntamento iridato della stagione 2017. Si arriva sul circuito dello Spielberg dopo la sorprendente gara di Brno, che ha visto dominare Marc Marquez, bravo a sfruttare le pazze condizioni climatiche. Con lui, sul podio in Moravia, Dani Pedrosa e Maverick Vinales, suo rivale più acceso in classifica. 

Salve a tutti, cari seguaci e amici di Vavel Italia. Un cordiale saluto da Ciro Vassallo, che vi terrà compagnia in questa Domenica del motomondiale, che si preannuncia spettacolare.