MotoGp, Honda - Marquez cerca riscatto: "Qui vogliamo vincere!"

Il centauro della Honda, dopo il ritiro di Silverstone, punta al round italiano.

MotoGp, Honda - Marquez cerca riscatto: "Qui vogliamo vincere!"
MotoGp, Honda - Marquez cerca riscatto: "Qui vogliamo vincere!"

Marc Marquez arriva a Misano Adriatico da ormai ex leader del mondiale, dopo la fumata del suo motore Honda in quel di Silverstone, che ha lanciato in testa il rivale Andrea Dovizioso. Il catalano, dopo due settimane, si presenta in casa del Dovi pronto ad affrontare l'ultimo appuntamento in terra italiana, che si terrà al Misano World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico. L'obiettivo è quello di riscattare la sfortunata gara di Silverstone, con lo scopo di scippare la leadership a Dovizioso, in una stagione di grazia, aiutato anche da una Desmosedici favolosa. 

Marquez punta forte sulla sua Honda, che nei test di poche settimane fa aveva dimostrato un ottimo potenziale. La RC213V aveva fatto rimanere a bocca aperta anche gli altri rivali, con Rossi in testa, che aveva definito ingiocabile la Honda. Marquez lo sa e prova a puntare in alto: "La vittoria non è il nostro unico obiettivo, ma dovremo essere pronti per lottare per centrarla e per aver l'opportunità di farlo. Cercheremo di lavorare per portare a casa il miglior risultato possibile. Qui abbiamo fatto un test molto positivo in agosto, dunque arriveremo pronti per iniziare bene il fine settimana sin da venerdì mattina".

L'obiettivo primario è quello di mettersi alle spalle il week-end nero di Silverstone, ma c'è voglio di rivalsa e di successo, che potrebbe arrivare anche grazie alla versatilità della Honda, come sottolinea lo stesso Marc: "Proveremo a fare un grande fine settimana a Misano Adriatico, mettendoci alle spalle quello negativo di Silverstone. La cosa importante è che, alla fine, siamo competitivi su tutti i tipi di tracciato, dunque ora arriviamo a Misano che è una pista con tante curve, stretta, con lo stesso approccio e la stessa mentalità con cui abbiamo lavorato molto bene sino a ora. Cercheremo di essere più forti che possiamo".