MotoGP, Aragon - Petrucci: "Obiettivo stare davanti a Zarco". Simeon: "L'anno prossimo sarà in MotoGP"

Danilo Petrucci, Alex Rins e Xavier Simeon parlano in conferenza stampa prima del weekend di Aragon.

MotoGP, Aragon - Petrucci: "Obiettivo stare davanti a Zarco". Simeon: "L'anno prossimo sarà in MotoGP"
MotoGP, Aragon - Petrucci: "Obiettivo stare davanti a Zarco". Simeon: "L'anno prossimo sarà in MotoGP"

Assieme ai big del campionato del mondo di MotoGP, in conferenza stampa per presentare il weekend di Aragon erano presenti anche Danilo Petrucci, mattatore di Misano, Alex Rins, pilota di casa, e Xavier Simeon, pilota di Moto2 che ha annunciato il suo passaggio nella classe regina.

L'abruzzese è il primo dei tre a prendere la parola, forte del podio a Misano e dell'ottimo campionato che sta disputando: "E' sempre difficile stare sul podio, ma non abbiamo nulla da perdere e ci proveremo. Non siamo in lotta per il campionato e non ho pressione. Il mio obiettivo è stare davanti a Zarco per essere il miglior pilota non ufficiale e ho 5 gare per riuscirci". Come sempre, però, Petrucci dovrà lottare con gli pneumatici: "Il problema sarà preservare la gomma posteriore"

Molto atteso in pista è anche Alex Rins, finalmente tornato competitivo dopo i molti infortuni che lo hanno perseguitato in questa stagione:  "E' molto bello essere qui con una MotoGP. Ho guidato parecchio qui quando ero giovane e il paese dei miei nonni è vicino alla pista, darò il massimo per ottenere una buona prestazione. A Misano ho fatto la mia miglior gara e cercherò di ripetermi o addirittura di migliorarmi. Continuo a fare progressi e ad avvicinarmi al vertice. Questo è importante perché ho faticato molto a causa delle fratture, ma sto immagazzinando chilometri ed esperienza per questa categoria". Lo spagnolo, inoltre porterà in pista un'iniziativa a sostegno della lotta contro il cancro al seno e lo farà tramite un casco: "Ho creato un casco speciale per la lotta la cancro al seno per dare supporto a chi lotta contro questa malattia. E' rosa, ovviamente, perché è il colore simbolo di questa battaglia"

L'ultimo a prendere la parola è Xavier Simeon, una sorta di intruso tra i piloti di MotoGP, ma che l'anno prossimo potrà partecipare a pieno diritto: "Sono sorpreso di essere qui, ma ci sono per comunicare che dal prossimo anno correrò in MotoGP con il Team Avintia. Ringrazio il mio management perché mi hanno procurato l'opportunità di correre con la Ducati e questa è una grande opportunità per me e anche per il Belgio. Avremo la possibilità di mostrare che anche noi abbiamo talenti".