MotoGp, Gp del Giappone - Motegi attende il motomondiale: presentazione ed Orari TV

Il motomondiale ritorna in pista dopo due settimane. A Motegi prosegue la corsa all'iride, con Marquez avvantaggiato su Dovizioso e Vinales, che sembra sempre più all'ultima spiaggia.

MotoGp, Gp del Giappone - Motegi attende il motomondiale: presentazione ed Orari TV
MotoGp, Gp del Giappone - Motegi attende il motomondiale: presentazione ed Orari TV

Dopo il lungo trasferimento dalla Spagna al Giappone, il motomondiale torna a riaccendere i motori, quando alla fine della stagione mancano solo 4 Gran Premi, da vivere tutti d'un fiato. Una stagione sempre più intensa ed emozionante quella 2017, con Marquez che ad Aragon ha piazzato un allungo deciso su Andrea Dovizioso, in crisi su un circuito non adatto a lui e alla sua Desmo. Ora, però, si arriva al temutissimo trittico asiatico, dove a farla da padrone potrebbero essere condizioni meteo al limite dell'umano ed orari che stordiranno i piloti, specie all'inizio del week-end. Lo scorso anno, al Twin Ring di Motegi, Marc Marquez conquistò la corona iridata, ma nell'arco delle tre gare, chi realizzò più punti in assoluto fu proprio Aadrea Dovizioso, capace di andare a podio in Giappone ed Australia, a cui aggiunse la ciliegina sulla torta, vincendo sotto il diluvio di Sepang. 

Il terzo incomodo, Maverick Vinales, continua a perdere terreno e a Motegi dovrà assolutamente recuperare, per ridurre il gap e protrarre ulteriormente le sue speranze iridate. 

RECORD DEL CIRCUITO - Il record di vittorie in MotoGp è condiviso da Loris Capirossi con due spagnoli: Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Jorge Lorenzo, poi, è il detentore del record di pole ed è anche il pilota a cui appartiene il record sul giro del circuito giapponese che è di 1’45”350 fatto segnare nel 2014. 

IL TRACCIATO - Il Twin Ring Motegi Circuit si trova circa 100 km a nord di Tokyo, 40 km da Utsunomiya e 30 km da Mito. Situato in una zona montana di grande bellezza, nel distretto di Kanto, il circuito possiede un ovale di 2,5 km e una pista classica di una lunghezza di 4,8 km disegnata secondo le norme internazionali. Costruito dalla Honda come laboratorio di prove delle loro differenti produzioni nell'agosto 1997, il circuito di Twin Ring è diventato dal 1999 lo scenario di un Gran Premio del Campionato del Mondo, mentre il tracciato ovale ha permesso di introdurre nel paese le competizioni automobilistiche di ispirazione americana. Formato da 14 curve, di cui 6 a sinistra e 8 a destra, ha un rettilineo principale di 762 metri. 

FAVORITI- I favoriti sembrano i due piloti della Honda, forti di una moto che si adatta alla perfezione alle caratteristiche del circuito di casa, ben bilanciata, veloce e precisa in frenata. Marc Marquez sembra in vantaggio sul compagno di team, anche perchè dovrebbe arrivare anche la pioggia a scombussolare i piani e Pedrosa non ama affatto l'acqua, anche a causa del suo peso, che non lo aiuta con le gomme. 

Andrea Dovizioso, però, non vorrà lasciare altri punti a Marc Marquez e dunque, su un circuito dove si esaltano motore e freni, il forlivese sfrutterà a pieno le sue abilità e anche le potenzialità del motore Desmo. In più, Dovi, potrebbe trovare un alleato nel compagno di team Jorge Lorenzo, vincitore tre volte in Giappone ed in netta ripresa negli ultimi Gp, specialmente in Spagna, dove ha ceduto solo a pochi giri dalla fine. 

In casa Yamaha, la situazione dipenderà sempre dalle gomme, poichè ad Iwata ancora non sono riusciti a capire come far funzionare a dovere le coperture francesi. Rossi, dopo il rientro lampo ad Aragon, ha avuto due settimane per recuperare ulteriormente e a Motegi sarà più deciso che mai a prendersi il successo. Chi dovrà vincere a tutti i costi è il suo compagno Vinales, le cui speranze iridate sono appese ad un filo. 

Oltre ai tre top team, attenzione alle Yamaha Tech3 con Zarco sempre in grado di lottare con i primi, così come Danilo Petrucci e Cal Crutchlow, che potrebbero sperare nella pioggia, prevista per domenica. Un occhio di riguardo anche per le Suzuki e le Aprilia, che negli ultimi GP hanno mostrato segnali di crescita e potrebbero giocarsi un posto nella Top10. 

ORARI TV- Dopo la pausa, il motomondiale torna in pista e lo farà in diretta su entrambe le reti, ovvero sia su Sky Sport MotoGP, sia su TV8, che però trasmetterà solamente le qualifiche e le gare di tutte e tre le classi

ORARI SKY

Giovedì 12 Ottobre
10:00 - Conferenza Stampa

Venerdì 13 ottobre
2:00-2:40 - FP1 Moto3
2:55-3:40 - FP1 MotoGP
3:55-4:40 - FP1 Moto2
6:10-6:50 - FP2 Moto3
7:05-7:50 - FP2 MotoGP
8:05-8:50 - FP2 Moto2

Sabato 14 ottobre
2:00-2:40 - FP3 Moto3
2:55-3:40 - FP3 MotoGP
3:55-4:40 - FP3 Moto2
5:35-6:15 - Qualifiche Moto3
7:10-7:50 - Qualifiche MotoGP
8:05-8:50 - Qualifiche Moto2

Domenica 15 ottobre
4:00 - Gara Moto3
5:20 - Gara Moto2
7:00 - Gara MotoGP

ORARI TV8

Sabato 14 ottobre
5:35-6:15 - Qualifiche Moto3
7:10-7:50 - Qualifiche MotoGP
8:05-8:50 - Qualifiche Moto2

Domenica 15 ottobre
4:00 - Gara Moto3
5:20 - Gara Moto2
7:00 - Gara MotoGP