MotoGP - Test Jerez: Iannone il più veloce nell'ultima giornata

Il pilota di Vasto si riprende il primo posto nell'ultimo giorno di test in Andalusia, ma il tempo più veloce resta quello fatto segnare da Dovizioso.

MotoGP - Test Jerez: Iannone il più veloce nell'ultima giornata
MotoGP - Test Jerez: Iannone il più veloce nell'ultima giornata | Twitter MotoGP

Andrea Iannone si riprende ciò che Andrea Dovizioso gli aveva tolto: il pilota di Vasto è il più veloce nell'ultima giornata di test MotoGP a Jerez. Il rider della Suzuki conferma di aver finalmente trovato il feeling con la sua GSX e chiude questo 2017 guardando tutti dall'alto verso il basso, anche se il tempo fatto segnare nell'ultima giornata risulta essere meno veloce di quello di Dovizioso registrato giovedì. L'ex pilota Ducati ha fermato il cronometro in 1:38.030 precedendo di due decimi Pol Espargaro e la sua KTM e di tre decimi il compagno di squadra Rins. L'italiano e lo spagnolo hanno portato avanti lo sviluppo della moto giapponese concentrandosi sulla comparazione del nuovo telaio con quello vecchio e, visti i risultati, non può che esserci ottimismo ad Hamamatsu.

La KTM ha invece girato con il nuovo telaio ed i nuovi forcelloni sui prototipi 2018 evidenziando una crescita esponenziale che li ha portato vicino al primo posto. Guarda con fiducia al futuro anche l'Aprilia, scesa in pista con Scott Redding ed Eugene Laverty, quest'ultimo in sostituzione dell'infortunato Aleix Espargaro. Il britannico dopo aver avuto qualche difficoltà nei test di Valencia, a Jerez è riuscito ad affinare il proprio feeling con la RS-GP, anche se al termine della giornata è risultato comunque essere più lento del compagno di box di sette decimi. 

L'attenzione però è stata catturata dalle Ducati. Le due moto ufficiali di Borgo Panigale non sono scese in pista nell'ultimo giorno di test, visti gli ottimi risultati ottenuti nei primi due, ma ciò che ha spaventato un po' tutti è la caduta di Danilo Petrucci. Il numero nove del Team Pramac è finito rovinosamente a terra in curva otto distruggendo il cupolino, ma fortunatamente l'abruzzese ha riportato solo una botta ed un taglio alla mano. Il pilota del Team Octo Pramac Racing ha girato molto in pista fermando il cronometro sul quarto tempo più veloce di giornata, anche se la casa madre non gli ha ancora consegnato la moto ufficiale del 2018. Prosegue invece l'apprendimento per il nuovo compagno dell'abruzzese, Jack Miller, che accumulato molti giri per migliorare la sua intesa con la Desmosedici di Borgo Panigal.