Wrc Montecarlo 2017- Neuville domina il Day2

Si conclude anche il Day2 del Rally di Montecarlo, un rally segnato, oltre che dalla morte di uno spettatore, anche dal duello tra Neuville e Ogier. Ed è proprio il belga, fino ad ora, il dominatore di questo Montecarlo, mentre Ogier, che sta cercando e trovando il feeling con la sua nuova Ford Fiesta Wrc, è alle sue spalle, anche a causa di un errore durante la Ps3.

Wrc Montecarlo 2017- Neuville domina il Day2
Wrc Montecarlo 2017- Neuville domina il Day2Fonte: Thierry Neuville

Dopo un inizio pacato, in cui è arrivato l’annuncio da parte della Hyundai della vettura #4 di Hayden Paddon, coinvolta nell’ incidente di ieri, che è costata la vita al fotografo, si è partiti con la terza prova: la Agniers Le Devoluy- le Motty.

PS3- Lungo i quasi 25 km della prova a vincere è stato, quasi a sorpresa, l’estone Ott Tanak che ha preceduto di 1.6” Thierry Neuville, leader dopo la prima giornata, e Kris Meeke a 2.3”. Chiudono la Top5 di giornata Latvala, a 11.9” e Hanninen a 14.5”. 6° Sordo, seguito da Breen e Lefebre. Male invece il campione del mondo Ogier, che dopo aver vinto lo Shakedown di Gap, è incappato in un pesante errore, che per poco non lo ha messo fuorigioco, sul traguardo il suo ritardo da Neuville è di 49”.

Seb Ogier- Fonte Wrc
Seb Ogier- Fonte Wrc e @world

PS4- Il belga sale in cattedra nella Ps4, dove porta la sua Hyundai i20 in testa alla classifica di tappa, con il miglior crono di 25'41"9. Dopo le disavventure della PS3, si è prontamente riscattato Sébastien Ogier, che chiude a 4.9” dal rivale belga, ma risale in classifica, dove ora occupa la quarta posizione. Terzo crono per l'altro pilota M-Sport, Ott Tänak, che mantiene il 2° posto nella generale a 25"8 da Neuville. Alle loro spalle la Toyota di Jari-Matti Latvala e la Hyundai di Dani Sordo, molto distanti dal podio. 6° tempo per Breen, seguito da un’armata di Skoda Fabia R5, guidate dall’ottimo Andreas Mikkelsen, seguito dal compagno Kopecký e da Tidemand. Chiude la Top10 Bouffier, giusto davanti a Evans, con la C3 Wrc.

PS5- La mattinata si chiude nel segno di Thierry Neuville, che chiude con la terza vittoria in 5 speciali. Il belga rifila, lungo i 16.8 km di prova, 4.8” a Sebastien Ogier, non perfetto nemmeno a questo giro, ma che contiene comunque i danni da un Neuville indiavolato. Il francese si consola con la conquista del podio virtuale, dietro anche al compagno Tanak, che cede a Thierry 5.9”. In quarta posizione c'è ora l'unica Toyota Yaris WRC rimasta in gara, quella affidata a Jari-Matti Latvala, mentre alle sue spalle perde un po' di terreno Dani Sordo con la Hyundai, autore di un errore ad un tornantino e anche in difficoltà con la I20. 6° Breen seguito dalle ŠKODA Fabia R5 di Andreas Mikkelsen e Tidemand. Chiudono la Top10 Evans, impegnato con la terza Fiesta WRC e Bouffier

Neuville- Fonte Wrc
Neuville- Fonte Wrc e @world

PS6- Riaccesi i motori al pomeriggio, con la speciale di Le Motty, è ancora Thierry Neuville a timbrare il cartellino. Il belga fa poker davanti a Tanak, giunto a 6.5”, e ad Ogier, che perde giusto il doppio rispetto al compagno, 13”. 4° crono di tappa per Craig Breen, ancora sesto con la Citroën C3 WRC, ma autore di una bella prova che gli consente di avvicinarsi a soli 3"9 dalla Top5. Bel duello tra Latvala e Sordo, con il finlandese che commette un errore e per poco non viene scavalcato dallo spagnolo. 7° Evans, seguito da Lefebre e dalle Skoda di Mikkelsen e Tidemand.

PS7- Il dominio di Neuville si interrompe nella PS7, quando torna in cattedra Ogier. Il francese si rifà e sbaraglia la concorrenza, a partire da Tanak, che chiude a 14.9”, mentre chiude il podio Latvala a 16”. Solo 4° Neuville, che viene frenato da una sbagliata lettura del fondo, che gli fa perdere 19.6” dal rivale. Sale in Top5 Craig Breen, che riesce a staccare Sordo. Alle loro spalle le Skoda Fabia di Mikkelsen, Copecky e Tidemand, mentre chiude la Top10 Evans.

PS8- Ogier bissa nell’ultima speciale, anche grazie ad alcuni problemi che hanno rallentato Thierry. Il disatacco a fine speciale è di 7.6”, ma con Neuville che lamenta problemi al turbo e che è stato rallentato da un black-out della sua I20. 3° Tanak, che però si vede scavalcato dal compagno Ogier in classifica, mentre giù dal podio finisce Latvala. 5° Evans, davanti al sorprendente Lefebre, vittima di alcuni problemi ieri, ed in rimonta oggi, anche se ancora lontano dalle posizioni importanti.  7° Dani Sordo che, nonostante una vettura, a suo dire, nervosa, riesce a recuperare la Top5, ai danni di Breen, finito in un fosso, ma riuscito a ripartire.  Completano la Top10 Mikkelsen, Tideman e Copecky.

GENERALE- La generale alla fine del Day2 vede in testa Thierry Neuville, che precede Ogier di 45.1”, che per un soffio si porta davanti al compagno Tanak, distante solo 0.3”. 4° tempo assoluto per Jari-matti-Latvala, seguito da Dani Sordo, che chiude la Top5. Lo spagnolo, però, è insediato da vicino dall’irlandese Breen. Il 7° posto assoluto è di Andreas Mikkelsen, prima Wrc2 del gruppo, che anticipa Evans, con la Fiesta Wrc, mentre chiudono la Top10, ed il podio Wrc2, Tideman e Copecky. L’italiano Andrea Crugnola, impegnato con una Ford Fiesta R5, è invece 7° in categoria e 18° assoluto.

Interessante anche la classe RGT con Fabio Andolfi, che dopo aver chiuso in testa la prova è andato a sbattere ed è stato costretto al ritiro. Sale in tetsa così François Delecour, mentre 2° è Romain Dumas con la Porsche 997 GT3, seguito Gabriele Noberasco con la terza 124.

In Classe WRC3 dominio netto di Raphaël Astier che a bordo della sua Peugeot 208 R2, tiene dietro le Renault Clio R3T di Luca Panzani e dello spagnolo Pernía.