Wrc 2017- Colpo di scena al Montecarlo, Neuville sbaglia, Ogier ringrazia

La giornata inizia nel segno di Neuville, che allunga su Ogier, poi salgono in cattedra Evans e la D-Mack. Il britannico ne vince due, Ogier fa tris, ma è la PS13 a regalare il colpo di scena.

Wrc 2017- Colpo di scena al Montecarlo, Neuville sbaglia, Ogier ringrazia
Wrc 2017- Colpo di scena al Montecarlo, Neuville sbaglia, Ogier ringrazia

Dopo le due vittorie di Sebastien Ogier in chiusura di venerdì, tornano a rombare le vetture tra le stradine francesi che ospitano il Rally di Montecarlo. Tanti i colpi di scena e le sorprese lungo le PS del Day3, in attesa del giudice Turini di domani.

PS9 - La prima speciale di giornata, la Lardier et Valencia-Oze, valida come 9° PS del Rally, è andata a Thierry Neuville, che si recupera solo 2.6” a Sebastien Ogier, 2°. Alle loro spalle, ma più staccato, giunge Ott Tanak, che cede 17.4” a Ogier nella lotta per il 2° posto e 20” a Neuville a fine speciale. Breen, 4°, grazie agli 8” di vantaggio guadagnati su Sordo, 5°, si riporta al 5° posto della classifica virtuale. Più indietro le due Toyota di Hanninen, rientrato grazie alla regola del Rally2, seguito dal compagno Latvala. Seguono, poi, Evans e le Skoda Fabia di Mikkelsen e Kopecky.

PS10 - La PS10 regala la prima sorpresa del Montecarlo, Ogier perde tempo a causa di un ritmo troppo prudente sul ghiaccio, Neuville spinge e guadagna, ma a vincere è Elfyn Evans. Il britannico regala alla D-Mack la prima vittoria in una speciale su asfalto, a 6 anni dall’esordio del team. Neuville è 2° a 1” esatto, seguito da Sordo, che chiude 3°. Tanak, giunto con 7.4” di ritardo, è il migliore dei rivali di Neuville, mentre Ogier chiude a 14”. Davanti all’estone, però, si piazza anche Jari-Matti Latvala, a 7”, mentre Breen perde 18”.

Fonte: wrc.com
Fonte: wrc.com

PS11 - D-Mack che sorride anche nella Ps11, con il suo pilota principe, ovvero Ogier, che riesce a beffare di 2.1” Neuville. 3° posto per un Latvala in crescendo, che con 14” di distacco precede Evans, che grazie alle ultime due speciali riesce a superare Mikkelsen in classifica. Il distacco è di 20”, solo 8 decimi meglio del compagno Tanak, 5°. Sordo è 6°, ma consolida la Top5, grazie agli 11” di ritardo presi da Breen, 7°. Ancora a chiudere la Top10 le 3 Skoda Fabia di Mikkelsen, Copecky e Tideman.

PS12 - Bis di Evans nella successiva PS12, dominata dalla D-Mack, che piazza al 2° posto Ogier e al 4° Tanak. Tra il francese e l’estone chiude Sordo a 7”, mentre Neuville replica il tempo di Tanak, chiudendo a 14”. 5° tempo per Latvala, davanti a Breen, che chiude a 27.6”.

PS13 - Il colpo di scena è dietro l’angolo: il protagonista è, sfortunatamente, Thierry Neuville, autore di una gara impeccabile fino a quel momento. Nella ripetizione della PS2 Bayons-Breziers, vinta proprio da Thierry e ultima speciale del giorno, il belga rompe la sospensione destra. Dopo uno stop di 20’ il pilota Hyundai riesce a ripartire, ma giunge al traguardo con oltre 32’ di ritardo dal vincitore Evans, autore di una giornata super, condita da 3 vittorie e il 7° posto nella generale.

Lo stop di Neuville apre al dominio M-Sport, con Ogier che potrebbe ricominciare alla grande la stagione e con Tanak 2°, dato che l’estone dista ormai dal compagno di team 47”. La forza della Ford è dimostrata anche dal successo di Elfyn Evans, che porta a 3 il numero di speciali vinte, tutte in questo Day3. Il britannico precede Ogier di 1.7”.

L’errore di Neuville apre le porte del podio anche a Jari-Matti Latvala, distante circa 3’ prima della prova, che ora rischia di portare sul podio la sua Toyota, al rientro nel Wrc dopo 18 anni. Breen sale al 4° posto della generale, scavalcando anche Sordo, alle prese con un servosterzo difettoso, che gli ha fatto perdere oltre 30” a vantaggio dell’irlandese. 6°, invece, è Evans, che dopo un venerdì nero ha saputo rifarsi alla grande, con 3 vittorie e scavalcando Mikkelsen in classifica.

In Wrc2 continua il dominio di Mikkelsen, con la Fabia R5, che sta rifilando distacchi abissali a tutti i rivali, a partire dal compagno Copecky, mentre al 3° posto sale Bryan Bouffier, che supera Tideman, che chiude la Top10.