Rally di Polonia, Day2 - Neuville davanti a tutti, ma che gara pazza

Il belga comanda al termine di una giornata piena di colpi di scena. Alla fine, però, nessun distacco esorbitante, specie tra i primi 3, racchiusi in 35", mentre Ogier soffre, ma è 4°

Rally di Polonia, Day2 - Neuville davanti a tutti, ma che gara pazza
Rally di Polonia, Day2 - Neuville davanti a tutti, ma che gara pazza

Altro giorno altra corsa, non proprio. Il sabato mattina polacco si apre senza troppe sorprese. Davanti a tutti, infatti, ci son sempre i magnifici tre: Latvala Neuville e Tanak, che in questo week-end stanno facendo un altro sport, mentre gli altri possono solo guardare. 

Dopo la Ps11 a comandare è sempre il belga, ma tutti sono al limite e l'errore è dietro l'angolo. 

Nella Ps 12 il miglior tempo è di Tanak, che si riporta in testa, proprio davanti a Neuville, mentre alle spalle dei primi Ogier perde altri 30 secondi a causa di una toccata. 

L'unico che sembra riuscire a mantenere il passo dei primi è Paddon, che si porta a casa la Ps13 e mette al sicuro la quarta posizione generale, mentre davanti volano ceffoni a suon di tempi tra i primi tre. 

Nella Ps14, il miglior tempo è di Neuville che si riprende anche la testa provvisoria davanti a Tanak e Latvala. Ancora molto attardato Ogier, che scivola, addirittura, in sesta posizione dietro Dani Sordo. 

Sulla Ps15 è ancora Neuville a far segnare il miglior tempo, anche se di misura su Tanak. I ritmi sono pressochè identici e nessuno vuole mollare. 

Ma che 2017 sarebbe senza colpi di scena? In una sola Ps, la 16, il Rally di Polonia cambia. Innanzitutto perde un pretendente alla vittoria: Latvala costretto al ritiro causa problemi alla sua Yaris. Neuville perde 22 secondi causa foratura, mentre Tanak, che si riprende la leadership provvisoria, porta a terime la Ps senza alettone. Tutto questo favorisce il rientro in corsa di Paddon e fa risalire Ogier, che si ritrova quarto. 

Lungo i km della Ps17, il miglior tempo è di Paddon, ma quello che a tutti interessa sono i tempi di Neuville e Tanak, con il belga che rimonta, causa la poca aerodinamicitá della Fiesta dell'estone. 

Nel giro di 2 Ps Neuville recupera lo svantaggio e si riporta in testa. Infatti, nella Ps18, il pilota della Hyundai stampa il miglior tempo davanti a Paddon e rifila 8 secondi a Tanak, che fa i miracoli senza l'alettone. 

Per chiudere la giornata, gli equipaggi affrontano l'ultima ripetizione della prova spettacolo: la Ps19. Questa vede vincere ancora Evans, con Neuville che si prende il secondo scratch e la classifica provvisoria a fine giornata. Ma Tanak non molla e ci proverà in tutte le maniere. Potrebbe approfittare di eventuali errori Paddon che si ritrova a soli 25 secondi dalla vetta. Ben piú distante Ogier, quarto a 1:30. 

Peccato per i problemi alle Toyota che erano pienamente in gioco, mentre non pervenute le Citroen che soffrono la mancanza di Meeke.

L'ultima giornata di gara prevede 2 Ps, da ripetere due volte, per un totale di 60km con la classica Power Stage a chiudere il Rally. Saranno 4 Ps al cardiopalma e soltanto uno avrà la meglio, quindi consigliamo ai deboli di cuore di cambiare canale.

Articolo di Kevin Creatini