STK, Portimão: Tamburini amministra, sua la vittoria

Vince Tamburini davanti a Savadori e De Rosa. Secondo podio tricolore consecutivo dopo Donington.

STK, Portimão: Tamburini amministra, sua la vittoria
Fonte: WorldSBK.com

Aveva bisogno di una vittoria e l'ha conquistata, Roberto Tamburini porta a casa il secondo successo stagionale, dopo l'ottimo inizio nel primo round sul circuito di Aragón.  Weekend pressoché perfetto per il pilota del Team MotoxRacing: ieri best lap e pole, oggi cecchino imprendibile. 

Tamburini così riacquista un pò di respiro in ottica di campionato, ricucendo un pò il gap, ora a solo 25 punti di svantaggio, da Lorenzo Savadori, con sole tre gare rimanenti da disputare. 

Al semaforo verde scatta subito bene il trio della prima fila, seguiti da De Rosa, Marino e Coghlan. Savadori non vuole aspettare e passa subito al comando,  facendo segnare al secondo passaggio il crono di 1:44:885. L'obiettivo è di allungare sugli inseguitori e fare una gara a sé, la sua specialità, ma la sua strategia non sembra andare a buon fine. Al quinto giro Savadori, Tamburini, De Rosa, Coghlan e Jezek passano sul traguardo racchiusi in pochi decimi. A seguire in bagarre StaringMarconi, GuarnonìCalia, Marino (scivolato indietro) e Massei

Savadori rimane tallonato da Tamburini, che non sembra voler sforzare, attento osservatore e amministratore alle sue spalle. Si denota una netta differenza di stili che sembra preferire il portacolori BMW, che riesce a guidare in maniera più pulita, con traiettorie più strette e lineari mentre il connazionale su Aprilia è costretto ad usare più pista e con la moto che gli si scompone appena tocca il gas. 

All'ottavo passaggio sul traguardo Tamburini decide che è il momento di attaccare e di allungare. Supera Savadori, che non pone resistenza e che si fa sfilare anche da De Rosa.  Tamburini impone subito il suo ritmo, portando il suo distacco dal primo degli inseguitori di 7 decimi, mentre si avvia verso la sua seconda vittoria in campionato. Savadori non può permettere di lasciarlo scappare, riconquista la seconda posizione e cerca anche lui l'allungo, ma non riesce a staccarsi da De Rosa, Jezek e Coghlan, e deve così accontentarsi di lottare per il secondo gradino del podio.  

Roberto Tamburini passa sotto alla bandiera a scacchi con un vantaggio di 4.325s da Lorenzo Savadori.  Completa il  secondo podio tricolore consecutivo  Raffaele De Rosa, davanti a Jezek che soffia la quarta posizione a Coghlan in sella alla sua Yamaha. A seguire Staring e Calia, che sembra aver riacquistato un pò di feeling con la sua Aprilia, in netto miglioramento rispetto al weekend. Sorpresa Marconi che chiude in nona posizione dietro a Guarnoni e davanti a Barrier. 

Gli altri italiani: 
13 F. MASSEI ITA EAB Racing Team Ducati 1199 Panigale R 
18 L. SALVADORI ITA Althea Racing Ducati 1199 Panigale R
20 F. D'ANNUNZIO ITA FDA Racing Team BMW S1000 RR
22 R. CECCHINI ITA Team Pedercini Kawasaki ZX-10R
24 F. CAVALLI ITA Clasitaly Kawasaki ZX-10R

Out nella prima parte di gara Sanchioni e Dumas. 

Riportiamo a seguire le impressioni post gara dei piloti al parco chiuso ai microfoni mediaset: 

Raffaele De Rosa: "Sono contento del risultato per com'era partito il weekend. Non ho voluto rischiare tanto, eravamo tutti compatti ed era facile fare un errore e farsi sfilare. Ora penso a domani, il Team mi darà la possibilità di salire sulla Superbike." 

Lorenzo Savadori: "E' stata la gara più bella che ho fatto da inizio anno perchè non eravamo a posto e non è stato facile arrivare secondo. Quando ho visto che non ne avevo più, non volevo prendermi dei rischi... il campionato è ancora lungo e il secondo posto sono punti importanti." 

Roberto Tamburini: "Sono partito bene, volevo subito andare a fare il ritmo. Ho dovuto aspettare un pò perchè Lorenzo (Savadori) non voleva farmi scappar via, poi sono riuscito a passare davanti e ho allungato. Ho cercato di amministrare e mantenere il gap costante fino alla fine. L'obiettivo è sempre di vincere, poi vediamo gara per gara come siamo messi. " 

RISULTATI GARA

1 R. TAMBURINI ITA Team MotoxRacing BMW S1000 RR

2 L. SAVADORI ITA Nuova M2 Racing Aprilia RSV4 RF + 4.325
3 R. DE ROSA ITA Althea Racing Ducati 1199 Panigale R +4.545
4 O. JEZEK CZE Triple-M by Barni Ducati 1199 Panigale R + 4.715
5  K. COGHLAN GBR MRS Yamaha Yamaha YZF R1 + 4.721
6  B. STARING AUS Team Pedercini Kawasaki ZX-10R + 10.151
7 K. CALIA ITA Nuova M2 Racing Aprilia RSV4 RF + 10.479
8 J. GUARNONI FRA Team Trasimeno Yamaha YZF R1 + 11.426
9  L. MARCONI ITA Team Trasimeno Yamaha YZF R1 + 11.828
10 S. BARRIER FRA G.M. Racing Yamaha YZF R1 + 18.236
11 F. MARINO FRA MRS Yamaha Yamaha YZF R1 +18.342
12  C. BERGMAN SWE MG Competition Yamaha YZF R1 + 18.537
13  F. MASSEI ITA EAB Racing Team Ducati 1199 Panigale R + 22.261