SBK, Sepang fuori dal calendario dalla prossima stagione

Il circuito ha confermato che il contratto, in scadenza quest’anno, non verrà rinnovato visto lo scarso interesse suscitato dalla Superbike.

SBK, Sepang fuori dal calendario dalla prossima stagione
foto: Crash.net

La Superbike non farà più tappa in Malesia a partire dalla prossima stagione. Il contratto con il circuito, in scadenza quest’anno, non verrà rinnovato e lo annuncia lo stesso impianto attraverso un comunicato ufficiale diramato sul sito. In calendario dal 2014, l’appuntamento malese non sembra aver riscosso il successo sperato, portando così l’organizzazione a concentrarsi sui due eventi di maggior rilevanza, la Formula 1 e la MotoGP.

“Con il contratto in scadenza quest’anno, il Sepang International Circuit ha deciso di non continuare ad ospitare la Superbike. Visto l’attuale clima finanziario e gli impegni del Circuito per migliorare le strutture già esistenti, così come la costruzione di nuove, è la decisione più prudente a questo punto. Dato che vogliamo evitare rischi finanziari al momento, abbiamo ritenuto più opportuno concentrare le nostre risorse per i nostri due eventi più importanti, il Formula 1 Petronas Malaysia Grand Prix e lo Shell Malaysia Motorcycle Grand Prix”, afferma Dato Razlan Razali, amministratore delegato del Sepang International Circuit, che però non esclude un possibile ritorno delle derivate di serie qualora ci fossero le condizioni per tornare ad organizzare l’evento: “Possiamo tenere in considerazione di ospitare nuovamente la Superbike in futuro, quando il clima finanziario migliorerà ed se il nostro mercato ci indica un tale interesse da poter tornare ad ospitarla. Ospitare la Superbike è stato molto significativo per il Sepang International Circuit e ci mancherà organizzare l’evento. Comunque, quando guardiamo i vari fattori nell’insieme, la decisione di non continuare ad ospitare la Superbike in Malesia è stata la migliore al momento”.  

Si chiude così il rapporto di collaborazione tra il campionato delle derivate di serie e l’impianto, fino a quest’anno l’unico ad ospitare Formula 1, MotoGP e Superbike