WorldSBK, Gp del Qatar - Nella notte di Losail, la SBK saluta il 2017

Cala il sipario sul mondiale SBK, che arriva all'ultimo appuntamento sul circuito di Losail, con ancora qualche duello in bilico, come quello per il 2° posto tra Davies e Sykes.

WorldSBK, Gp del Qatar - Nella notte di Losail, la SBK saluta il 2017
Fonte: worldsbk.com

Dopo una stagione dominata da Jonathan Rea e dalla sua ZX10-R, sta per calare il sipario sul mondiale 2017, che si appresta a vivere il suo ultimo atto in Qatar, nella notte di Doha, classico appuntamento finale del mondiale. Se la notte di Losail fa da scenario al mondiale già da qualche anno, questa edizione vedrà un'altra particolarità, poichè i piloti scenderanno in pista dal Giovedì al Sabato, lasciando libera la domenica per i festeggiamenti di team e piloti. 

Il mondiale è già assegnato, ma c'è ancora una lotta intensa per il 2° posto tra Tom Sykes e Chaz Davies, autore di una splendida doppietta in Qatar lo scorso anno. L'inglese è il vice-iridato in carica e Losail non gli suscita bei ricordi, poichè nel 2014, proprio sul circuito qatariota, perse il titolo, a vantaggio di Sylvain Guintoli. Dunque si prospetta un bel duello, già dal giovedì. 

TRACCIATO- Il circuito di Losail è situato a circa 30 km dalla capitale del Qatar, Doha, e si trova in mezzo al nulla, in pieno deserto. Costruito in meno di un anno, dopo aver fatto il suo esordio nella stagione 2004 del motomondiale, il tracciato è comparso l’anno seguente nel calendario delle derivate di serie. Noto per alcune peculiarità, come ad esempio quella di essere l’unico evento del mondiale Sbk a corrersi in notturna, è lungo 5380 metri e presenta una forma che fa pensare ad una mano, per via delle 16 curve che lo formano. Di queste 6 curve girano a sinistra e 10 a destra. Trovandosi nel deserto, il circuito è esposto ai forti venti della zona che portano in pista una quantità abnorme di sabbia, per rimediare a questo problema i gestori del circuito hanno deciso di circondare la pista con una distesa di ebra artificiale, così da bloccare la sabbia.

Fonte: circuitlosail.com

FAVORITI- Considerando l'andamento della stagione, Jonathan Rea vorrà lasciare le briciole anche a Losail e dunque, forte di una super Kawasaki, vorrà centrare il successo anche in Qatar. Il pilota che sembra più adatto a batterlo è Chaz Davies, che vorrà risollevare una stagione fatta di alti e bassi, in cui non è riuscito mai a battagliare seriamente per la corona iridata. Il gallese ha battuto già qualche volta il connazionale britannico e a Losail, lo scorso anno, ha apposto il suo doppio sigillo. Come terzo incomodo, sembra prendere valore Marco Melandri, gran protagonista di Jerez, dove solo la sfortuna e il solito Rea lo hanno bloccato. In più il romagnolo ha un buon feeling con il tracciato qatariota e, dunque, è possibile vedere il centauro della Ducati al top.

Ci sarà anche Tom Sykes nella lotta per la vittoria, l’inglese sembra meno in forma rispetto ai rivali, ma sarà spinto dalla voglia di mantenere il secondo posto. Come possibili outsiders potremmo trovare le due Yamaha di Alex Lowes e Michael Van der Mark, con l’olandese galvanizzato dall’esperienza in MotoGP e pronto a dimostrare tutto il suo valore in SBK. Il suo compagno Lowes è sembrato in forma a Jerez e vorrà concludere bene la stagione, magari con un altro podio, dopo quello di Donington e di Misano.

Infine, attenzione al ritrovato Sylvain Guintoli, a cui Losail riporta alla mente dolci ricordi, così come all’Aprilia, che punterà sul duo Savadori-Laverty, forti di una RSV4 che negli ultimi GP ha mostrato dei decisi passi in avanti.  

ORARI TV- Come sempre, la Superbike verrà trasmessa in diretta sul canale Mediaset Italia 2 e su Eurosport, mentre Italia 1 trasmetterà la diretta delle due gare.

Giovedì 2 Ottobre
14.30-15.30 - FP1
17.45-18.45 - FP2

Venerdì 3 Ottobre 
14.20-14.45 - FP3
16.30-17.10 - Superpole 
19.00 - Gara 1

Sabato 4 Ottobre 
15.30-17.30 - Warm-up
19.00 - Gara 2