Aspettando Sanremo: Clementino

Manca ormai poco all'inizio del Festival, Vavel Italia presenta uno per uno i 22 partecipanti della categoria "big". Questo è Clementino.

Clementino ci vuole riprovare. Clemente Maccaro, questo il nome all'anagrafe del rapper napoletano, non è infatti una novità in quel di Sanremo. Dopo il cameo nell'edizione del 2013, dove si esibì insieme agli Almamegretta in "Il Ragazzo della via Gluck" (brano di Adriano Celentano), e dopo il buon settimo posto dell'anno scorso, l'artista di Nola ha deciso di puntare di nuovo sulla rassegna sanremese. Il brano che porterà si intitolerà "Ragazzi fuori".

Per quanto riguarda il mondo del rap nel mainstream, Clementino ne è uno dei massimi esponenti. La Iena White (altro nome del rapper, usato per indicare il suo alter ego artistico) muove i primi passi come freestyler, mettendo in mostra in poco tempo un grandissimo talento nell'inventare le rime al volo, sia in italiano che in napoletano. Nel suo palmares può vantare il primo posto in numerose competizioni di freestyle, tra cui il Tecniche Perfette (2004) e il 2theBeat (2006), dove sconfigge in finale Ensi, vero e proprio mostro sacro del freestyle. Grazie a queste abilità, ottiene un contratto dalla Lynx Records, per cui esce "Napolimanicomio", primo album di Clementino e prima prova del rapper per quanto concerne invece la scrittura delle rime, passaggio che non riesce a tutti i freestyler. Clemente invece fa vedere di avere anche buone capacità scrittorie e il cd inizia a farlo conoscere in tutta Italia. Dopo il primo tour, dove mostra di essere anche un bravo attore, intrattenendo con molta efficacia il pubblico, fonda con Dj Tayone e Francesco Paura (storico rapper napoletano) i "Videomind". Sotto questo nome esce "Afterparty", con il singolo "È normale" che ottiene un discreto successo. Questo anticipa il suo secondo album, ovvero "I.E.N.A.", acronimo di "Io e nessun altro", sotto etichetta Relief Records. L'LP riceve critiche molto positive e "Toxico" permette alla Iena Withe di arrivare anche in tv, trampolino fondamentale per arrivare poi ad una major. Clementino però, prima di sfornare un album che lo faccia sfondare definitivamente, batte alcune strade laterali. Esce prima infatti "Non è Gratis", lavoro a quattro mani con il colosso Fabri Fibra e che con il singolo "La Luce" lo fa arrivare nelle case di tutti gli italiani. Poi, senza dimenticarsi le proprie radici, fa uscire l' "Armageddon Mixtape", insieme ai napoletani Dope One e O' Luwong. Infine, nel 2013, dopo aver firmato per "Tempi Duri" (etichetta discografica di Fabri Fibra attiva tra il 2011 e il 2014), consacra un periodo di iper attività facendo uscire "Mea Culpa" (Universal) che vanta collaborazioni pesanti come quelle con Fabri Fibra, Jovanotti, Marracash, Noyz Narcos, Rocco Hunt (suo pupillo) e i Negrita. Inoltre nel cd si trova "O' Vient", pezzo che viene passato da tutte le tv e le radio e che trascina il suo terzo album in studio al disco d'oro.

Il successo gli permette di entrare definitivamente nel maindella musica italiana. Clementino comincia ora ad apparire spesso anche in tv, cosa naturale data la sua passione per la recitazione, partecipando anche al reality "Pechino Express". Il suo lavoro da rapper però non si ferma e il suo quarto album esce dopo pochissimo. Già nell'aprile del 2015 infatti si può trovare nei negozi "Miracolo!". Il disco si può trovare in due edizioni, quella standard (che contiene poche voci oltre a quella del rapper napoletano, con il nome di Pino Daniele che spicca sugli altri) e quella con "Miracolo Jam!", che è praticamente un altro album di sole collaborazioni, con più di 20 artisti che si alternano al microfono, tra cui anche pesi massimi come Guè Pequeno, Salmo e i soliti Marracash e Fabri Fibra. Il disco riceve lodi meno sperticate rispetto a "Mea Culpa", anche perchè Clemente in tre anni si è fatto vedere dappertutto e forse un piccolo periodo di stacco sarebbe servito. I fatti però smentiscono l'ipotesi, dato che i singoli "Cos Cos Cos", "Fumo" e "Luna" riscuotono parecchio successo, con milioni di views su internet. La riedizione dell'album denominata poi "Ultimo Round" contiene "Quando Sono Lontano", pezzo che Clementino porta al Festival di Sanremo del 2016 e che piace molto, permettendogli di conquistare la settima posizione. In tutto questo però non bisogna dimenticare una traccia molto particolare, ovvero "Dedicato a Pino Daniele". La morte del celeberrimo cantautore campano colpisce profondamente Clemente. Ne esce una canzone molto toccante, che è sicuramente un simbolo delle sue capacità.


Al Festival di Sanremo 2017 Clementino porta la canzone "Ragazzi Fuori". La traccia è scritta da Clemente, aiutato però dall'amico Marracash, che compare un po' a sorpresa tra gli autori, insieme a Shablo, produttore storico del rapper napoletano e che ha, insieme a Marra, l'etichetta "Roccia Music". La collaborazione sicuramente suscita curiosità nel mondo del rap. Infatti non è un featuring, ma un pezzo scritto proprio a quattro mani, performato da uno solo dei due artisti. Da valutare il tocco di Marracash alla traccia.