Aspettando Sanremo: Samuel

Manca ormai poco all'inizio del Festival, Vavel Italia presenta uno per uno i 22 partecipanti della categoria "big". Oggi si parla di Samuel, che parteciperà con il brano "Vedrai"

Aspettando Sanremo: Samuel
Samuel | metronews.it

Probabilmente leggendo Samuel non tutti riconosceranno l'artista e si chiederanno "e questo chi è", "perchè è nei "big"? In realtà lui è già stato a Sanremo, nel 2000 e non con un altro nome, ma semplicemente con la sua band, che dovrebbe ricordarvi qualcosa: I Subsonica.

Samuel si unisce ed effettivamente fonda, assieme agli altri componenti, i Subsonica nel 1996. Di loro conosceva e collaborava già con Davide Dileo detto Boosta, attuale tastierista e seconda voce dei Subsonica sotto l'etichetta Mescal. I due collaboravano nella cover band "Amici di Roland" formatasi verso il 1995 e scioltasi poi nel 2003, specializzati nelle cover di sigle tv ed in particolare di cartoni animati, telefilm e canzoni trash dell'epoca. Samuel e Davide dunque abbandonano il progetto "Amici di Roland" ed assieme a Max Casacci, Enrico Matta detto Ninja e Pierpaolo Peretti Griva detto Pierfunk, formano quel collettivo che si sarebbe poi chiamato Subsonica e che sarebbe poi stato riconosciuto non solo sul piano nazionale a livello musicale. Nel 1997 esce il primo lavoro in studio dei Subsonica dall'omonimo titolo, promosso con l'uscita del brano "Istantanee". L'album ha chiare influenze elettroniche, soprattutto legate ai gusti di quell'epoca, rifacendosi in particolare al downbeat e alla jungle, quindi suoni elettronici contaminati e che loro riescono ad adattare al cantato e agli strumenti, traendone fuori un suono che si sposa a meraviglia con la voce di Samuel. Il CD ha subito un più che discreto successo e la band nell'anno successivo è impegnata in tour della durata di 9 mesi, che li porta a girare per tutta l'Italia con un numero di live vicino ai 150. Dopo il tour i Subsonica sfornano subito un altro album in studio, ovvero "Microchip emozionale", che esce nel 1999 con il primo singolo "Colpi di Pistola". Il 1999 corrisponde con l'abbandono del bassista Pierfunk sostituito da Luca Vicini, tutt'ora nella formazione della band che, salvo questo cambio, è rimasta immutata sin dagli inizi. Nel 2000 partecipano a Sanremo con il brano "Tutti i miei sbagli" classificandosi undicesimi fra lo stupore di tutti che li vedevano come favoriti a posti più nobili. La canzone difatti fuori da Sanremo fa un gran successo ed è uno dei loro pezzi più conosciuti, anche tramite l'esposizione mediatica della rassegna ligure. Al giorno d'oggi conta ben oltre 5 milioni di views su Youtube. In quell'anno vincono ben tre premi: "miglilor artista italiano" agli MTV Europe Musica Awards a Stoccolma e al PIM come "miglior disco e "miglior gruppo". Quell'anno esce anche il video del pezzo "Discolabirinto", il primo esperimento audiovisivo per persone con problemi d'udito. Nel 2002 esce "Amorematico" il loro terzo lavoro e forse quello che ha riscosso più successo, contiene difatti quella che è considerata la canzone più in vista del gruppo, ovvero "Nuova Ossessione". Il disco è stato tra l'altro lanciato da un'altra hit del gruppo, quale "Nuvole Rapide". Durante il periodo di registrazione dell'album, Samuel ritrova Pierfunk (ex bassista dei Subsonica) in un progetto musicale parallelo, che prende il nome di "Motel Connection", il che lo porta ad allontanarsi momentaneame nel 2003 dai Subsonica. Nel frattempo con Amorematico partecipano al secondo European Music Awards, e all'Italian Musica Awards vinco ben due premi.  

Nel 2004 la band scioglie bruscamente il contratto con Mescal, affidandosi ad EMI e creando un'etichetta indipendente denominata "Casasonica". Nello stesso anno esce "Terrestre", la loro quarta fatica in studio. In questo album c'è la canzone più venduta del gruppo, quale "Incantevole". Il tour è un successo, fanno difatti registrare in 50 date quasi 300.000 spettatori. Di conseguenza fanno uscire un secondo album, un doppio album, live ed acustico dal nome "Terrestre live e varie altre disfunzioni". L'album contiene pezzi live e pezzi acustici, tra cui molte cover, la più famosa è sicuramente "Coriandoli a Natale", tributo a Gigi Restagno, autore del brano. In questo periodo la band si prendere qualche tempo per pensare ai propri progetti paralleli e Samuel fa uscire il secondo album con i Motel Connection. Nel 2006 partecipano anche al progeto GE-2001, una compilation di brani votati a raccogliere fondi dopo gli eventi del G8 di Genova, per i processi riguardanti. Il brano con cui partecipano è "Come se". Il 2007 è l'anno di Eclissi, anticipato dall'uscita di "La glaciazione", con un tour di sole 9 date, in cui viene interpretata in ognuna di queste il brano di Franco Battiato "Up patriots to arms". Nel 2008 vincono il Premio Amnesty Italia 2008 con il brano "Canenero". Vengono dunque premiati per la miglior canzone sui diritti umani. La canzone tratta il tema della violenza sessuale sui minori nel contesto familiare, con il testo che viene cantato in prima persona, per far immedesimare al meglio l'ascoltatore, come se quello raccontato nel brano stesse succedendo ad ognuno di noi. Il 2008 è ancora l'anno d'uscita di "Nel vuoto per mano", quinto album del complesso musicale torinese. Dopo l'uscita dell'album il gruppo si prende nuovamente un periodo per dedicarsi a progetti personali e nel 2009 Samuel incide con i Motel Connection il terzo album dopo "Give me a reason to wake up" e "Do I have a life": H.E.R.O.I.N. Nonostante il temporaneao allontanamento, i Subsonica partecipano al più grande festival europeo, lo Sziget Festival di Budapest. Nel 2010 invece incidono l'inno ufficiale dei campionati maschili di pallavolo che si svolgono in Italia. Il brano è intitolato Subvolley. 

Il ritorno in studio avviene nel 2011, quando esce il loro penultimo album, ovvero "Eden", con il video della canzone "Istrice" che fa parlare molto di sè per il contenuto horror (mondo al quale i Subsonica si erano già avvicinati con il progetto paraSubnormal activity), difatti la trasmissione del video appare solo via rete, visto che nessuna tv accetta di farlo passare, nemmeno nella sua versione censurata in cui le scene più cruente vengono quasi oscurate. Nel cd viene riadattata anche una canzone dell'EP Benzina uscito precedentemente in esclusiva per Repubblica XL. Il brano in questione è Benzina ogoshi. Il riadattamento è di livello lirico, il testo viene modificato tramite l'aiuto dei fan, che scrivono ai Subsonica tutte le cose in cui non sono riusciti nella vita, così che l'impatto del singolo possa essere ad ampio raggio di comprensione. Il 2014 è l'anno dell'ultimo album dei Subsonica: Una nave in una foresta. Il singolo che lancia il cd è "Lazzaro", con l'album che vola subito al primo posto nelle classifiche italiane. Da qui i Subsonica aprono una stagione di tour che durerà fino al 2016, partendo con il tour dedicato all'ultimo album nell'autunno del 2014. 

Nel 2016 tramite i suoi profili social, Samuel annuncia il suo temporaneo allontanamento dai Subsonica per intraprendere una carriera da solista. Escono difatti quasi subito due video ufficiali di due suoi singoli da solista. Il primo è "La risposta" il secondo "Rabbia" a quattro mesi di distanza. I video hanno uno scontato successo, la solidissima fanbase dei Subsonica non poteva fare a meno di sostenere il loro frontman. Inoltre la svolta più pop del cantautore torinese, nei due pezzi si sente inevitabilmente una forte influenza musicale proveniente dai Subsonica ma anche la voglia di fare qualcosa di proprio ed originale attinente anche al contenuto dei testi, attira anche chi magari non era affascinato dalla musica dei Subsonica. I video vantano già oltre il milioni di views su Youtube, "La risposta" è vicino ai due milioni. I fan dei Subsonica si aspetteranno sicuramente un "Tutti i miei sbagli" bis, ma è chiaro che Samuel proporrà qualcosa di diverso, diverso ma non peggiore. Una voce e una cultura musicale come la sua possono sicuramente stupire e conquistare al Festival di Sanremo. D'altronde, quale miglior modo di lanciare la propria carriera musicale da solista se non partecipando al più prestigioso festival musicale italiano? Da Samuel ci aspettiamo grandi cose e speriamo di vederle.