Atp Madrid, Thiem regola Anderson in semifinale

6-4 6-2 lo score in favore dell'austriaco, che piega senza difficoltà il sudafricano Kevin Anderson, raggiungendo la finale del Master 1000 di Madrid.

Atp Madrid, Thiem regola Anderson in semifinale
Dominic Thiem. Fonte: Mutua Madrid Open/Twitter

Dopo aver eliminato ieri Rafa Nadal, Dominic Thiem si conferma oggi battendo in semifinale nel Master 1000 di Madrid il sudafricano Kevin Anderson. 6-4 6-2 lo score in favore dell'austriaco, contro un avversario non particolarmente a suo agio sulla terra rossa e forse già soddisfatto di essersi qualificato tra i migliori quattro del Mutua Open. Thiem torna dunque in finale a Madrid a un anno di distanza dall'ultima volta, quando fu sconfitto proprio da Nadal. Domani il suo avversario sarà il vincente dell'altra semifinale, in programma in sessione serale, tra il canadese Denis Shapovalov e il tedesco Alexander Zverev. 

Nella prima semifinale del Master 1000 di Madrid, il sudafricano Kevin Anderson deve subito annullare due palle break contro Dominic Thiem. Nel game d'apertura è il servizio a venire inizialmente in soccorso ad Anderson, costretto però ad arrendersi alla terza occasione, con un dritto che finisce lungo. Come da previsioni della vigilia, Thiem non ha problemi a gestire gli scambi da fondo campo, rischia pochissimo alla battuta e sul 3-1 ha ancora due palle break a favore, ben annullate dal rivale, prima al termine di uno scambio spettacolare e poi con una palla corta ben giocata. Anderson ha comunque il merito di restare in scia, provando soluzioni difficili e rischiose, come serve and volley e ulteriori drop shot. Sul 5-4 Thiem serve per il set, si trova sotto 0-30 ma è abile a ripartire, chiudendo la pratica con un dritto carico su cui il sudafricano non può nulla. Incamerato il parziale, l'austriaco riesce a ottenere immediatamente un altro break, complice un doppio fallo sanguinoso di Anderson, che gli consente di fare corsa di testa anche nel secondo set. Il giustiziere di Nadal continua a concedere pochissimo nei suoi turni di battuta, per salire poi ulteriormente di livello. Scambi durissimi costano al sudafricano il secondo break del secondo set, che vale il 4-1 in favore della testa di serie numero cinque. E' il momento di definitiva svolta della partita, perchè Thiem non si guarda più indietro, rimonta ancora una volta da 0-30 al momento di servire per il match, completando l'opera in un'ora e venticinque minuti di gioco.

Thiem (5) - Anderson (6) 6-4 6-2