Roland Garros 2018 - Nadal leggendario, 11° sigillo a Parigi!

Il maiorchino strapazza Thiem, che non sfigura ma cede alla distanza. Undicesimo trionfo a Parigi, rafforza il concetto di onnipotenza su terra

Roland Garros 2018 - Nadal leggendario, 11° sigillo a Parigi!
Nadal - Fonte: @ATPWorldTour/ Twitter.
Rafa Nadal
3 0
Dominic Thiem

Rafa Nadal vince per l'11° volta il Roland Garros. Dominic Thiem si oppone, per quel che può, ma il maiorchino non si ferma. Leggenda vivente, altro pezzo di storia aggiunto al mosaico. 

Stuzzica subito il rovescio dell'avversario Nadal, con l'uncinata mancina profonda che timbra la prima steccata firmata Thiem. E' concentrato lo stacanovista maiorchino, i suoi colpi sono stilettate alla pancia che fanno sanguinare subito le certezze dell'austriaco. Aggressivo e preciso, sale 1-0 grazie ad una chiusura al volo nei pressi della rete. Thiem è costretto a rimboccarsi le maniche, a lottare contro un mulino a vento; stecca in apertura di set, Nadal lo sorprende con una palla corta prima dell'errore a campo aperto sul 15-40, con il rovescio in avvicinamento - palla colpita sopra alla spalla - che termina lungo. 2-0. L'austriaco sa perfettamente che non deve sciogliersi mentalmente, che non deve far sentire l'odore della paura al suo avversario. Resetta il database, e la scelta paga; un unforced di Rafa lo proietta 15-30, un dritto in cross strettissimo - in risposta ad un sontuoso schiaffo di rovescio - lo manda a doppia palla break; la prima chance sfuma, con la seconda entra bene su un dritto corto di Nadal e lo punisce. Contro-break, Thiem c'è.

Persistono i problemi in battuta per la TDS N°4, che firma due doppi falli nel 4° game ed è costretto ai vantaggi. Fronteggia una palla break - palla corta scriteriata che muore sulla rete - ma il servizio lo salva. Il mancino di Manacor sale 3-2 senza patemi, in un game costellato più da errori che da colpi interessanti, mentre una chiamata errata della giudice di linea, corretta dall'arbitro, costringe Thiem ai vantaggi nel 6° game; una lotta senza esclusioni di colpi, con due palle break concesse, ed annullate con una gran dose di coraggio. La prima con un minuzioso attacco di dritto - dopo essersi carezzati a vicenda con i back - la seconda costringendo Rafa ad un lungolinea complicato. Il punto più bello, però, lo confeziona Thiem appena dopo, il quale risponde ad un recupero di Nadal con un tocco di polso nei pressi della rete. Lo passa e fa impazzire lo Chatrier. L'iberico applaude, poi imbraccia l'arma e torna avanti. Il livello di tennis è spaziale; Nadal profondo e silenziosamente devastante, Thiem aggressivo all'inverosimile ed in vena di piazzare comodini sulle righe. Sopra 5-4, ecco il marchio di fabbrica del fenomeno; lo costringe ad una volèe scomoda, poi piazza un rovescio sulla riga e gli fa perdere le coordinate del dritto. Sopra 0-30, Thiem spara fuori due accelerazioni e perde servizio e set. 6-4. 

Nadal - Fonte: @ATPWorldTour/ Twitter.
Nadal - Fonte: @ATPWorldTour/ Twitter.

Parte bene Nadal nel secondo parziale. Sempre in spinta, costringe Thiem a fare gli straordinari, gli regala qualcosa, ma alla fine il game d'apertura è suo. L'austriaco, offuscato dal violento schiaffo subito, va subito sotto 0-30; si gira 15-40 grazie ad un'ottima copertura della rete di Nadal su un back del suo dirimpettaio, che annulla due palle grazie ad un fruttuoso dritto in spinta, e con uno smash a rete dopo un attacco da fondo. Ai vantaggi, Nadal conquista altre tre chance di break, iconica l'ultima quando piega una grande resistenza di Dom aprendo un libro difensivo. Accoglie lo sbaglio dell'avversario e piazza il break, 2-0.

Conferma l'allungo, poi regala un saggio della sua grandezza; sotto 0-30, riesce a tirare su un recupero di Thiem angusto ed a piazzarlo all'incrocio delle righe, poi sprinta con il rovescio e pulisce la riga. In controllo, lucchetta il game ai vantaggi. Il 7° game è da enciclopedia dell'argilla; pazzesco, fuori dal mondo, il punto del 15-15, con Thiem che tira a tutto braccio, prende le righe e mette alla prova Nadal. Il maiorchino, velocissimo con i piedi, si sposta e fa fuoco, il N°4 del tabellone rigetta il colpo, Rafa chiude con un un uncinata di dritto che pulisce la riga. Ganci su ganci, colpi proibiti a profusione, Rafa per girare le sorti dello scambio sguaina un paio di palle corte devastanti, e poi accoglie l'errore finale di Thiem. 5-2, servizio salvo. Gli ultimi due game seguono il servizio, set Spagna. 

Thiem - Fonte: @ATPWorldTour/ Twitter.
Thiem - Fonte: @ATPWorldTour/ Twitter.

Terzo parziale che presenta lo stesso canovaccio. I primi due game scivolano via tranquilli, poi l'iberico sparge veleno mortale. Nonostante Thiem salga 0-30, ottimo rovescio incrociato vincente, Nadal non lo fa respirare, lo mette con la testa sott'acqua, ed impatta 30-30. Si scende ai vantaggi, poi con un inside-out bestiale il maiorchino arriva a palla break. Errore di Thiem in larghezza, break. In battuta, sul 30-0, corre in panchina e chiama il fisioterapista accusando un crampo alla mano; si fa trattare velocemente, torna in campo, e conferma il vantaggio. Si corre veloci, e Rafa arriva sul 5-2 con la possibilità di chiudere. Va sopra 40-0, Thiem trova tre punti pazzeschi e lo costringe ai vantaggi. Poco male, l'11° arriva comunque, arrivano le braccia al cielo e l'abbraccio di tutto lo stadio. La leggenda continua, siamo di fronte alla storia. 

(1) R. Nadal b. (7) D. Thiem 64 63 62