Wimbledon 2018: secondo giorno del torneo femminile

Cosa è successo nella seconda giornata a livello femminile sull'erba più famosa del mondo.

Wimbledon 2018: secondo giorno del torneo femminile
Wimbledon 2018: secondo giorno del torneo femminile

Una seconda giornata femminile interessante e non senza sorprese. In un torneo dove continua a fare da padrone il sole, si gioca tutto il programma del tabellone. Partiamo con una Vickery in ottima forma, la quale batte, in 2 set, una Vondrousova da subito remissiva. La Flipkens schianta la Watson, protetta di casa, in 2 set, al termine di una partita equilibrata. La Kasatkina, possibile variabile della corrente competizione, regola in 2 la Fett, croata sempre ostica. Ok la Suarez Navarro, che torna finalmente a vincere un primo turno a Wimbledon.

La Ostapenko fatica nel secondo set contro la Dunne. Fuori la polacca Linette, cancellata dalla kazaka Putintseva. La Mertens conferma buona attitudine sul verde, la Sorribes Tormo prevale sull'estone Kanepi, pronosticata alla vigilia alla seconda settimana del torneo. Sul campo 2, seconda rivelazione di giornata con Sharapova che viene eliminata dalla Diatchenko. La giovane russa batte la connazionale più esperta dimostrando un grande tennis di sofferenza e colpi precisi. Bene Osaka sulla Niculescu. La Bencic ritrova il suo tennis e doma la Garcia, inizia una nuova era per la stellina elvetica? 

La Halep non riscontra problemi con la Nara, la Kenin disinnesca la Sakkari, con la greca che poteva osare di più. Bene Boutler, Townsend e Saisai. Spicca la contro-prestazione della Kvitova, out in tre set contro la Sasnovich. Scatto giusto per Bouchard, Brady e Van Uytvanck. Passa anche la Kerber in 2 set contro la Zvonareva, soffrendo nel primo.

La Muguruza - primo match sul Centrale - mostra condizione alterna con la Broady. La Konta sembra assorbire nel modo corretto la pressione, è lei la principale speranza britannica - 75 76 alla Vikhlyantseva.  

I risultati