Challenger San Benedetto - Risultati Day 1

Entrano in tabellone Vavassori e Rondoni, ok Varillas e Jacq. Avanti Giustino, e Gimeno-Traver, Bellucci fermato dalla pioggia

Challenger San Benedetto - Risultati Day 1

Nel lunedì della San Benedetto Tennis Cup, incontri di qualificazione - ultimi quattro match per completare il tabellone - e tre sfide valevoli di primo turno. Sul Centrale, scorpacciata di match, mentre il Campo 2 e 3 si dividono tra singolare e doppio. 

►CENTRALE

Apre la sfida il match tra Gregorie Jacq e Luca Giacomini. Il francese è un ottimo servitore, bravo con entrambi i fondamentali - in particolare il dritto - e con un piano gara che prevede di giocare in spinta ogni volta che si aprono spiragli. L’azzurro ha caratteristiche più difensive, è un classico rematore da terra che non molla mai, e sa trasformare con facilità uno scambio da difensivo ad offensivo. Il primo set è ad appannaggio dell’azzurro, bravo a crearsi chance ed a sfruttare. Risulta meno falloso, e si prende il set. Avvio sprint del transalpino nel 2º, ma Giacomini recupera e lo costringe al tie-break. Qui, trionfa Jacq per 7-5. Lotta serrata nel set decisivo; si scivola a braccetto sino ad un secondo prolungamento, stavolta senza storia. Jacq entra in tabellone.

Secondo match tra Edoardo Eremin e Pietro Rondoni, testa di serie N°7 del tabellone di qualificazione. Match tiratissimo, tra due egregi ribattitori da fondo, con Rondoni più propenso a variare con palle corte e slice. Il primo set è deciso sul filo di lana, lo vince il N°388 con il punteggio di 75. Secondo parziale che segue fedelmente i servizi; la spunta Rondoni con un guizzo al tie-break.

Tempo di primo turno. Terzo match che vede di fronte la TDS N°6 Daniel Gimeno-Traver, e l'azzurro Riccardo Balzerani, WC. Due amanti del rosso che si sono dati battaglia sino a metà primo set, quando lo spagnolo - fermo sul 33 - ha dato un'accelerata al set e si è preso il vantaggio. Accelerata decisiva anche nel secondo set, che il tennista azzurro che ha ripreso il parziale con un mix di tenacia, talento, sagacia ed anche un pizzico di fortuna. Il dodicesimo game, però, consegna la vittoria all'iberico. 

Vittoria larga per Lorenzo Giustino su Ricardo Ojeda Lara, N°5 del seeding. Lo spagnolo, reduce da 6 sconfitte consecutive, non ha retto molto. L'azzurro ha piazzato la zampata nel set d'apertura, prima di dilagare nel secondo; 60 senza appello.

Nell'ultimo match, la pioggia ha fermato Thomaz Bellucci e, WC, e Daniel Elahi Galan, TDS N°8. Il brasiliano aveva vinto il primo 64, roboante 61 del colombiano nel secondo. La perturbazione ha fermato il match sull'11 del 3° set. 

CAMPO 3

Match gradevolissimo tra Andrea Vavassori e Giovanni Fonio in apertura di programma. Il primo è un cultore delle variazioni, con un gioco verticale e propenso alle discese a rete, il secondo fa dell’1-2 la sua arma principale, ma ama sparigliare le carte tatticamente. Si decide tutto su pochi punti; nel primo set è Fonio a prendersi il vantaggio, Vavassori non si fa attendere e pareggia. Il break nel 3º game è decisivo nell’ultimo parziale; vince il tennista torinese. 

Secondo match di giornata tra Juan Pablo Varillas e Riccardo Bonadio. Dura solo 29 minuti la partita; l’azzurro vince il primo set, ed accoglie il ritiro dell’avversario all’inizio del secondo.