ATP Atlanta - Risultati Day 3

Vincono tutte le teste di serie, bene Chung al rientro

ATP Atlanta - Risultati Day 3
Chung - Fonte: @BBTatlantaopen/ Twitter.

Terzo giorno di gare al BB&T Atlanta Open, in onda sui campi in cemento della capitale della Georgia. In programma 4 match, con altrettante teste di serie; chi ha usufruito di un bye - Isner e Chung - e chi ha dovuto passare lo scoglio primo turno - Mischa Zverev ed Harrison. 

STADIUM COURT

Probabilmente non atteso come Long John, idolo ormai da queste parti, ma il rientro sul circuito di Hyeon Chung lo attendevano in  molti. Il sudcoreano - dopo una prima parte di stagione da urlo, con una semifinale Slam e due quarti di finale a livello 1000 - ha sofferto di un problema alla caviglia, ed è stato costretto a saltare, tra gli altri, i successivi due Slam: Roland Garros e Wimbledon. Il dolore non c'è più, ed ora è tempo di prepararsi per l'ultimo grande ballo, gli US Open. Ad Atlanta, ottimo esordio per lui, piazzato come primo match sul centrale da testa di serie (TDS) N°2. Non ha potuto nulla Taylor Fritz, superato chirurgicamente con il punteggio di 64 76. 

Secondo match che ha visto di fronte Ryan Harrison, TDS N°8, e Lukas Lacko. Due precedenti, a livello Challenger, vinti dallo statunitense. Ed anche questa volta, lo slovacco non è riuscito ad arginarlo, pur vincendo il primo set. Successivo 62 63 del nativo di Shreveport. Terzo match in programma tra la TDS N°7 Mischa Zverev, e Mikhail Youznhy. Tre precedenti, tutti a favore del tedesco. Anche il quarto termina nelle sue tasche, grazie ad un perentorio 64 62.

Programma serale che ha visto scontrarsi John Isner N°1 del tabellone, ed il giovane Alex de Minaur. Reduce dal Wimbledon thrilling, dove è stato capace di raggiungere le semifinali perdendo poi 26 24 al 5° contro Anderson, il gigante statunitense torna a prendere la racchetta in mano per prepararsi e rendere al meglio nello Slam di casa, sulla sua superficie preferita. Roboante 63 62 all'australiano nel primo scontro tra i due. 

Tutti i risultati.