ATP Toronto: bene Coric, ruggito di Raonic. Il punto del day1
Twitter Rogers Cup

ATP Toronto: bene Coric, ruggito di Raonic. Il punto del day1

Borna Coric estromette senza problemi Vasek Pospisil, Raonic supera Goffin

edoardo-szczesny-viglione
Edoardo Viglione

La pioggia frena, ma non blocca la Rogers Cup, il cui torneo maschile quest'anno si disputa a Toronto. Le precipitazioni hanno, infatti, complicato il regolare svolgimento delle partite durante la prima giornata del sesto ATP Master 1000 stagionale.

CENTRALE ► Ad aprire il Centre Court è la sfida tra il padrone di casa proveniente dalle qualificazioni Peter Polansky e l'australiano Matthew Ebden. È proprio il canadese che, contro pronostico, elimina il tennista oceanico ed ora troverà dall'altra parte della rete il vincente dell'interessante sfida tra Hyeon Chung e Novak Djokovic. Trionfo importante per Daniil Medvedev. Il russo era opposto a Jack Sock, il quale sta disputando una stagione orribile a livello di singolari. Medvedev vince agilmente il primo set ed è avanti di un break nel secondo, ma lo statunitense rimonta e porta la partita al terzo e decisivo parziale. Il next gen sovietico strappa il servizio all'avversario nel quarto gioco e, dopo aver annullato diverse palle del controbreak nel settimo game, chiude il match e al secondo turno dovrà incrociare la racchetta con uno tra Lucas Pouille e Felix Auger Aliassime. Perfetto Milos Raonic, che elimina David Goffin. Partita fantastica per il giocatore di origini montenegrine che serve benissimo, non dando mai una reale chance, tolto un game da 0-40, recuperato benissimo con due servizi vincenti e un ace. Il numero 2 canadese aspetta il vincente della sfida Tiafoe-Cecchinato. Passa Raonic, ma viene eliminato Pospisil. Vasek continua la sua discesa nel baratro e, dopo la semifinale del 2013 in questa competizione, non ha più fatto registrare grandi exploit. ​Borna Coric passeggia sul tennista di casa ed ora si contenderà un posto agli ottavi di finale con il connazionale Marin Cilic.

GRANDSTAND► La prima partita del National Bank ha reso subito noto l'avversario al secondo turno di Rafael Nadal, che sarà Benoit Paire. Il tennista francese ha piegato un Jared Donaldson malconcio, entrato in campo con diversi kinesio tape al livello del ginocchio destro. Quarta sconfitta consecutiva al primo turno per il teutonico Peter Gojowczyk, che capitola in un match mai in discussione contro Fernando Verdasco. Il tennista di Madrid affronterà per la terza volta in stagione il bulgaro Grigor Dimitrov. Sempre più nel baratro David Ferrer. Il tennista spagnolo è stato sorprendentemente battuto dal tennista statunitense Bradley Klahn che ora sarà atteso da un match proibitivo contro la seconda testa di serie e campione in carica della rassegna canadese Alexander Zverev. Chiude il programma, dopo il doppio vinto da Djokovic ed Anderson contro gli idoli di casa Shapovalov e Auger Aliassime, la sfida che vedeva opposti Kyle Edmund e Diego Schwartzman. Risultato del match sorprendente, con l'argentino che rifila un netto 61 62 al britannico e vola al terzo turno dove incontrerà uno tra Mannarino e Querrey.

COURT 1 & 4► Terza vittoria di fila, dopo le due dei turni di qualificazione, per Ilya Ivashka che supera Yuchi Sugita. Per il bielorusso ci sarà uno tra Ryan Harrison e Mackenzie McDonald, entrato come lucky loser grazie al ritiro di Bautista Agut. Vince anche Marton Fucsovics. L'ungherese supera grazie a due set Joao Sousa ed attende il vincente della sfida che vede opposti Nick Kyrgios e Stan Wawrinka. Trionfo in rimonta per Pierre Hughes Herbert su Albert Ramos ed ora troverà John Isner. Passa agilmente Pablo Carreno Busta. Lo spagnolo rifila un 6-0 al qualificato Yoshihito Nishioka, poi costretto io ritiro subito al termine del primo set. Ad attendere il numero 13 del mondo ci sarà uno tra Khachanov e Krajinovic.

VAVEL Logo