ATP Finals - Federer spalle al muro, in serata sfida Thiem 

ATP Finals - Federer spalle al muro, in serata sfida Thiem 

Dopo la sconfitta d'esordio, lo svizzero cerca immediato riscatto con l'austriaco. 

johnathan-scaffardi
Johnathan Scaffardi

Stranamente nervoso, in affanno. Un black-out certificato, fatale. L'impatto di Roger Federer con le Finals si rivela portatore di cattive notizie, il n.2 crolla al cospetto di un buon Nishikori, scivolando a un passo dal baratro. Due set a zero per il nipponico, un tie-break mal giocato da Roger, poi incapace di difendere il fortino nel secondo, incline all'errore e alla sbavatura. Problemi di ritmo, problemi di movimento. Il cemento indoor della O2 Arena di Londra - a detta di Federer troppo lento - non fornisce al campione di Basilea le attese risposte, note stonate conducono all'esilio. Risalire da una scoppola così netta in un gironcino a quattro unità non è mai semplice, Federer deve provarci questa sera con Dominic Thiem. Ieri, allenamento annullato al Queen's, poche spiegazioni. Una tensione palpabile serpeggia nell'ambiente elvetico, difficile digerire uno stop di questa portata dopo il ritorno prepotente a Bercy, con tre ore di tennis a "livello Djokovic". 

Come detto, il lumicino della speranza, tuttora vivo (Federer deve superare Thiem e Anderson senza fare troppi calcoli), colora la serata inglese. Roger impugna la racchetta per duellare con Thiem, al momento avanti 2-1 nei precedenti. I tre incontri riconducono al 2016: sigillo di Federer a Brisbane, doppio colpo austriaco a Roma, su terra, e a Stoccarda, su erba. La superficie, pur non rapidissima, sposta l'ago della bilancia verso il fronte svizzero. Dipende, tutto o quasi, dalla luna di Federer. 

La situazione di Thiem - semifinalista nell'ultimo 1000 dell'anno come Roger, stoppato da Khachanov - non è diversa da quella del rivale di turno. KO con Anderson - 63 76 - ha una sola chance per proseguire la sua avventura alle Finals. Allungare la striscia positiva contro Federer è fondamentale per alimentare la candidatura. Contro Anderson, in apertura di torneo, un Thiem abile a reggere l'urto pallina alla mano, ma in ambasce quando chiamato a decifrare il servizio sudafricano. Federer, come Anderson, gode di una battuta incisiva, ma a differenza del 32enne di Johannesburg ha infinite soluzioni anche in risposta. Si torna quindi al precedente discorso, le chiavi del confronto sono in territorio svizzero, Federer è favorito, ma serve una versione quantomeno discreta per alleggerire l'attuale stato e rasserenare il cielo di Londra. 

La partita è in diretta su Sky Sport 1, inizio alle ore 21. Questo il programma completo della giornata:

Ore 13: [6] R. Klaasen/M. Venus vs [7] N. Mektic/A. Peya – Gruppo Llodra/Santoro
Ore 15: [4] K. Anderson vs [7] K. Nishikori – Gruppo Hewitt
Ore 19: [2] J.S. Cabal/R. Farah vs [4] J. Murray/B. Soares – Gruppo Llodra/Santoro
Ore 21: [2] R. Federer vs [6] D. Thiem – Gruppo Hewitt

VAVEL Logo