ATP Brisbane- Il day 3: salutano Edmund e Kyrgios, bene Dimitrov
SOURCE ATP WORLDTOUR

ATP Brisbane- Il day 3: salutano Edmund e Kyrgios, bene Dimitrov

Edmund e Kyrgios escono per mano di Uchiyama e Chardy, Dimitrov supera Millman.

edoardo-szczesny-viglione
Edoardo Viglione

Tantissime sorprese nella terza giornata di tennis per quanto riguarda il Brisbane International.

In apertura di programma Grigor Dimitrov fa uno "sgarbo" agli spettatori eliminando il tennista di casa John Millman. Una bella iniezione di fiducia per il bulgaro che accede ai quarti di finale mostrando un bel tennis per dimenticare la passata stagione. Nella strada verso la semifinale ora sarà Kei Nishikori ad opporsi, un bel banco di prova per il ventisettenne di Haskovo che sarà atteso da una partita non semplice dove l'avversario parte favorito. Il giocatore nipponico, invece, ha avuto la meglio sullo statunitense Denis Kudla al termine di una partita sempre con un solo padrone.

La sorpresa di giornata è firmata Yasutaka Uchiyama. Il giapponese strappa il pass per il quarto di finale eliminando clamorosamente Kyle Edmund, il quale a breve dovrà difendere la semifinale ottenuta agli Australian Open lo scorso anno. Uchiyama proveniva dal labirinto delle qualificazioni e ora incrocerà la racchetta con Jeremy Chardy, esattore in tre set del padrone di casa e campione in carica Nick Kyrgios.

Niente da fare per Miomir Kecmanovic. Il giovanissimo serbo lotta, ma alla fine deve cedere all'esperienza di Milos Raonic, il quale porta nel secondo set l'avversario sul terreno a lui più fertile, il tie break. Il gigante canadese troverà ora Daniil Medvedev. Il russo ha estromesso dal torneo Andy Murray al termine di un match molto combattuto.

A rappresentare l'Australia nella rassegna, infine, ci sarà ancora Alex De Minaur. Semifinalista qui a Brisbane lo scorso anno, il giovane aussie ha superato senza troppi patemi il connazionale Jordan Thompson e raggiunto i quarti dove troverà il vincitore uscente della sfida tra Tsonga e Taro Daniel, entrato come lucky loser al posto di Rafael Nadal, costretto al ritiro a causa di un problema alla coscia sinistra.

 

VAVEL Logo