ATP Brisbane- Nishikori spreca ma vince, superato Medvedev in tre set

ATP Brisbane- Nishikori spreca ma vince, superato Medvedev in tre set

Il giapponese fa suo l'ATP di Brisbane

edoardo-szczesny-viglione
Edoardo Viglione

Kei Nishikori torna a vincere un titolo ATP dopo quasi più di tre anni (a Memphis nel 2016 contro Fritz) e lo fa al termine di un match iniziato non benissimo con qualche errore di troppo, ma ripreso dopo che ha alzato notevolmente l'asticella del suo gioco. Bella settimana anche per Daniil Medvedev che, da domani sarà numero 15 del mondo in virtù della finale raggiunta qui a Brisbane.

PRIMO SET- La prima occasione della gara è di Daniil Medvedev. Sulla diagonale di sinistra il russo è bravo ad allungare lo scambio e ciò crea problemi a Kei Nishikori, il quale perde ritmo e si rivela molto falloso in avvio e nel secondo game è già costretto a fronteggiare uno 0-40, che annulla, ma cede comunque il servizio ai vantaggi. Nel gioco successivo il giapponese reagisce e si crea una palla del controbreak, ma fallisce malamente una risposta su una seconda non irresistibile dell'avversario che vola sul 3-0. Nel quinto game Medvedev concede un altro break point sul quale scaglia in rete un dritto in avanzamento e Nishikori riesce così a strappare la battuta all'avversario. Il russo ora fatica molto ad allungare gli scambi e il giocatore nipponico ha alzato di molto l'asticella del suo gioco aumentando la percentuale dei vincenti. Sul 3-3 il giocatore nativo di Matsue ottiene un'altra opportunità per togliere il servizio all'avversario e inventa un fantastico dritto in risposta con la quale chiude la striscia di quattro game consecutivi realizzando la rimonta. Sul 5-4 Nishikori serve per il set e lo fa egregiamente non lasciando nemmeno un punto all'avversario.

SECONDO SET- Nel primo game del secondo parziale Medvedev è costretto a fronteggiare  tre palle break, ma riesce ad annullarle molto bene non permettendo al nipponico di scappare. Nishikori appare ampiamente in tranquillità e al comando della gara; sul 2-2 sale 15-40, ma il russo annulla le chance con due ottime discese a rete. Ai vantaggi il giapponese ottiene altri due break point, ma non riesce a concretizzare neanche questi. Il giocatore sovietico fatica a dare fastidio all'avversario, cosa che aveva fatto benissimo all'inizio del primo set sugli scambi da sinistra mettendo pressione al rovescio di Nishikori. Nell'ottavo gioco il nipponico si fa rimontare da 30-0 sul proprio servizio e Medvedev si crea una palla break, effettuata nel migliore dei modi con uno splendido rovescio lungolinea e andando a servire per il set gioca un turno di battuta perfetto portando la partita al terzo e decisivo parziale.

TERZO SET- I primi game scorrono via rapidi, entrambi mantengono senza patemi il proprio turno di servizio. Daniil Medvedev sembra appropinquarsi al break salendo 0-30, ma Kei Nishikori ne esce benissimo. Il giapponese infila il break nel quarto game trovando una piccola fuga, che cresce a dismisura quando sul 4-1 strappa di nuovo il servizio al russo. Il tennista di Mosca, però, non si arrende e recupera uno dei due break. Sul 5-2 Medvedev sbaglia ancora e regala tre Championship Points all'avversario che realizza il primo con un bel passante di rovescio.

(2) Kei Nishikori Defeats (4) Daniil Medvedev 64 36 62

 

VAVEL Logo