ATP Auckland- Fuori anche Fognini sconfitto da Kohlschreiber

ATP Auckland- Fuori anche Fognini sconfitto da Kohlschreiber

Si formano così le semifinali del torneo neozelandese: Norrie vs Struff, partita davvero inedita e Sandgren vs Kohlschreiber, con tedesco favorito a vincere la finale

francesco-bruni
Francesco Bruni

Una Auckland che decide il tabellone delle semifinali di domani, ma senza Italia purtroppo. Il nostro rappresentante rimasto, ovvero Fognini, crolla sorro i colpi del tedesco Kohlschreiber in due set con punteggio di 6-3 6-1. Fabio conclude la sua avventura e adesso potrà volare a Melbourne, dove ci aspettiamo una sua ottima figura. Il nostro azzurro non trova nemmeno un ace in tutta la partita, fa fatica sia in prima che in seconda, così come in battuta e in risposta, salvando solo due palle break sulle sei del suo avversario. A Melbourne, deve essere davvero tutto diverso e deve rispondere in modo opposto alla delusione neozelandese, magari sognando ottavi o quarti degli Open.

Bravissimo e, nel contempo, bella sorpresa Sandgren, il quale batte Mayer per due set a zero. Primo senza tante storie e netto 6-3, nel secondo si arriva al tie-break, dopo un grande equilibrio,vinto dall'americano 7-5, con Mayer che subisce il break decisivo nel finale. Continua la favola di Norrie, sempre più la vera mina vagante del torneo, batte Fritz con un tie-break nel primo vinto 7-3 nettamente e lo regola nel secondo in modo preciso e puntuale 6-3. Attenzione all'inglesino e a quello che potrebbe combinare in futuro nel circuito, essendo lui uno dei giovani promettenti della nuova generazione ATP. Busta esce sconfitto, seppur a testa altissima, contro Struff.

Nel primo set, equilibrio e tie-break (come anche nel secondo e nel terzo) 7-5 per il tedesco (Busta perde servizio nel sesto game). Nel secondo, invece, 8-6 per lo spagnolo. Game decisivo quello finale, nonostante una serie di break e controbreak nei giochi precedenti e, in generale, in entrambi i due set. Nel terzo, 9-7 Germania, con Struff che vince il break nel penultimo game della partita. Quarti davvero equilibrati, ma occhio a delle semifinali che promettono bellissimo spettacolo.

VAVEL Logo