Australian Open 2019 - Serena domina, la Svitolina rischia 

Australian Open 2019 - Serena domina, la Svitolina rischia 

Avanzano al quarto turno anche Keys, Osaka e Sevastova. 

johnathan-scaffardi
Johnathan Scaffardi

Serena Williams incamera la terza vittoria in due set. Dopo Maria e Bouchard, è la giovane ucraina Yastremska a cedere sotto i colpi della fuoriclasse d'America. Serena non concede alcuna palla break, è il consueto martello in grado di scardinare qualsivoglia difesa. I due parziali hanno analogo svolgimento, la Williams scappa sul 40 nel primo, per poi chiudere 62, mentre nel secondo infila sei giochi consecutivi dall'11. Ad accompagnarla al quarto turno, la connazionale Madison Keys. La 23enne di Rock Island mette a referto 31 vincenti contro la belga Mertens, decisivo è il rendimento con la seconda - 56% Keys, 32% Mertens. Il finale recita 63 62. 

La Rod Laver Arena ospita il match più tirato di giornata. Tre ore di gioco, tre set. Elina Svitolina accarezza il baratro, si ritrova sotto 30 - con doppio break - nel parziale decisivo, prima di rintuzzare l'affondo dell'asiatica Zhang. Il set si risolve nel dodicesimo game, l'ennesima rottura consente all'ucraina di archiviare la pratica e sfidare a livello di ottavi di finale Madison Keys. Naomi Osaka, quarta testa di serie, liquida, sempre in tre, la Hsieh. La nipponica non trova le coordinate in avvio, sono addirittura nove le palle break per la Hsieh - 75. La n.28 del mondo sembra avere l'incontro in mano anche nei primi giochi del secondo, quando sale 30 e successivamente 41. Qui inizia l'ascesa della Osaka, 64 e sfida in equilibrio. Nel terzo non c'è contesa, Naomi domina la scena. 61. 

Completa il quadro l'affermazione della Sevastova sulla Wang. Doppio 63 a certificare il buon momento della lettone - in precedenza tre set con la Andreescu. 

I risultati

VAVEL Logo