ATP Montpellier- La presentazione del torneo

ATP Montpellier- La presentazione del torneo

Pouille testa di serie numero uno del torneo. Le altre sono Simon, Shapovalov e Goffin, ma occhio alle sorprese

francesco-bruni
Francesco Bruni

L'Open della Francia del Sud parte domani tra partite che promettono assoluto spettacolo. Pouille, testa di serie numero uno, ma reduce da un inizio di stagione difficile, aspetta sul duro indoor di casa il vincente tra vesely e uno dei qualificati, con il ceco da evitare in quanto avversario mai facile.

Si preannunciano due belle sfide quelle tra Gulbis e Hurkacz, con il lettone che deve tornare a fare vedere il suo bellissimo tennis di qualche anno fa, mentre nella seconda Albot vs Kohlschreiber può essere uno scontro alla pari. Tedesco favorito, soprattutto se gioca come ad Auckland contro Fognini, ma occhio al moldavo da non sottovalutare.

Simon attende di sapere contro chi deve giocare il derby francese tra Humbert e Tsonga, altri due giocatori di casa, anche se ci piacerebbe la sfida alla pari tra Gilles e Jo. Darcis, alla prova contro un qualificato, parte favorito, ma in secondo turno occhio a chi esce dalla sfida davvero bella e intrigante tra Zverev Mischa (quello dei due meno conosciuto) contro Chardy, in cerca di conferme dopo un bell'inizio di stagione.

Per Fabbiano, unico azzurro, ostacolo bulgaro, anche se alla sua portata come Ivashka, mentre in secondo turno il nostro azzurro attende il vincente tra Herbert e Kudla, due avversari per nulla consigliabili da incontrare. Per Shapovalov avversario tosto che esce dalla sfida tra Granollers e Karlovic, due maestri del servizio e della potenza. Berdych, dopo eliminazione contro Nadal a Melbourne, affronta un giocatore che arriva dalle qualificazioni, ma occhio in secondo turno dove il ceco aspetta o Paire o Donskoy, due clienti per nulla semplici.

Goffin contro Krajinovic sembra una partita già scritta in secondo turno, ma occhio al serbo che aspetta un qualificato e potrebbe avere delle insidie da subito. Buon Open del sud della Francia a tutti.

VAVEL Logo