Wimbledon- Day1: passano Seppi e Wawrinka, Fabbiano eroico

Wimbledon: slam stagionale su erba e torneo più prestigioso e storico esistente. Bastano poche parole per descrivere la magia che solamente il club di tennis londinese può trasmettere. Thomas Fabbiano questa aura magica l'ha sentita ed ha deciso di iniziare il terzo slam stagionale nel migliore dei modi eliminando il giocatore che sempre sugli stessi campi pose fine alle sue speranze: Stefanos Tsitsipas. L'azzurro affronta il greco che si trova in un momento di forma ottimo e nella sua stagione migliore. Il pugliese, però, non si lascia intimidire dalle premesse e con un eroico 63 al quinto set estromette la settima testa di serie regalandosi un secondo turno alla portata contro il bombardiere Ivo Karlovic, il quale ha battuto un altro azzurro: Andrea Arnaboldi, proveniente dal tabellone delle qualificazioni.

Vince anche Andreas Seppi contro Nicolas Jarry, mentre gli altri azzurri scesi in campo quest'oggi, Lorenzo Sonego e Paolo Lorenzi, alzano bandiera bianca rispettivamente contro Marcel Granollers e Daniil Medvedev.

A sfidare lo spagnolo ci sarà il next gen francese Ugo Humbert, il quale ha beneficiato del ritiro al quinto set del connazionale Gael Monfils per avanzare nel main draw. Vince e convince anche Kevin Anderson lasciandosi alle spalle i postumi dell'infortunio. Il sudafricano, che qua a Wimbledon difende la finale, era atteso da una gara ostica contro Pierre Hughes Herbert, ma ha superato eccellentemente l'esame in tre set. Avanzano agilmente anche Stan WawrinkaKyle Edmund e David Goffin. Lo svizzero scalda i motori del Campo 1 surclassando il mancino belga Ruben Bemelmans ed ora attende Rey Opelka. Il britannico scende in campo sul Centre Court ed elimina agevolmente Jaume Munar con un triplo 64. Il belga, invece, non riscontra patemi nella gara contro lo statunitense Bradley Klahn.

Soffrono, ma vincono Karen Khachanov Felix Auger-Aliassime. Il russo lascia un set al coreano qualificato Woo Kwon Soon, mentre il giovanissimo canadese incrociava la racchetta con il connazionale Vasek Pospisil, al rientro da un lungo infortunio ed alla prima partita stagionale. Fa scalpore, invece, la sconfitta di Grigor Dimitrov. Il bulgaro sembra non riuscire ad uscire dal tunnel e, dopo aver anche servito per il match nel terzo set, si fa rimontare tre parziali dal giovane e brillante francese Corentin Moutet.

VAVEL Logo