ESCLUSIVA- Challenger Genova, le parole di Lorenzo Sonego

Ieri sera la gara era stata sospesa con Jiri Vesely in vantaggio per 7-6 e 2-1, però, la grinta di Lorenzo Sonego, il campione in carica dell'AON Open Challenger, ha fatto la differenza. L'azzurro si è ritrovato anche indietro di un break, ma alla fine ha avuto la meglio sul ceco grazie ad una rimonta fantastica maturata con un 7-5 al terzo e decisivo set.

Complimenti Lorenzo, grande partita. Ieri sera era stata interrotta con il tuo avversario in vantaggio, ma hai rimontato dopo che ti sei ritrovato anche sotto 4-1 nel secondo parziale. Come ti senti ?

"Non era facile perché lui è un giocatore molto esperto con un gran servizio quindi rispondere non era semplice. Essendo mancino aveva una palla fastidiosa, andava spesso a cercare il mio rovescio, però, con la grinta e con il cuore sono stato lì mentalmente. Fisicamente ho tenuto meglio di lui e sono riuscito a portare la partita a casa".

Ho parlato anche con il tuo allenatore (Gianpiero "Gipo" Arbino ndr). Stamattina ti sei allenato subito prima della partita, una cosa che solitamente non fai.

"L'ho fatto per entrare in campo subito caldo dato che mancavano pochi game nel secondo set. Non è servito a molto perché sono andato subito 4-1 sotto. L'importante era rimanere agganciato, sulla terra mi sentivo bene, in forma".

Stasera giocherai subito i quarti di finale. Come ti senti ?

"Cercherò di recuperare e poi vedremo. Ovviamente Travaglia è un giocatore tosto e devo dare tutto".

Ringraziamo di cuore Lorenzo Sonego e gli auguriamo un gran finale di stagione.

MEDIA: 4VOTES: 1
VAVEL Logo