Wimbledon day 4: impresa di Bolelli

Il bolognese supera in 5 set Kohlschreiber, e troverà Nishikori. Avanti Federer, Nadal, Raonic, Isner, Wawrinka.

Wimbledon day 4: impresa di Bolelli
Wimbledon day 4: impresa di Bolelli

Bolelli is on fire. Grandissima impresa dell'azzurro, numero 132 del mondo, che in cinque set supera Philip Kohlschreiber e si regala il terzo turno contro Kei Nishikori. Splendida prova del 28enne bolognese, entrato nel main draw da lucky loser, che recupera lo svantaggio iniziale di un set, ribaltando il match e salendo 2-1. Rimonta di Kohlschreiber che costringe Bolelli al quinto set, prima di arrendersi sul 7-5. Rivedremo Bolelli al terzo turno, unico reduce con Fognini della spedizione italiana a Wimbledon. Ogni centimetro percorso in più è guadagnato, e già l'essere arrivato al terzo turno è una conquista, un piccolo passo per il ritorno di Simone ai livelli che gli competono. Alti, senza dubbio. Manca pochissimo ormai al rientro in top 100.

Prosegue l'avventura britannica anche per Roger Federer, che sperimenta la prima chiusura stagionale del tetto sul centrale. Poco da fare per Gilles Muller, che ha provato con il suo gioco tutto Serve&volley ad impensierire Roger, lanciandosi a rete a volte anche sulla seconda di servizio. Tre set veloci per Federer, intervallati dalla chiusura del tetto per pioggia, che ha anche causato l'interruzioni di altri match. Tra cui Granollers-Giraldo, che designerà il prossimo avversario dell'elvetico.

Rafa Nadal esorcizza il fantasma Rosol, che è riuscito comunque a far passare dei brividi lungo la schiena del mancino di Manacor, e dello zio Toni. Primo set del ceco, e quasi quasi anche il secondo. Rafa annulla un set point nel tie break, Rosol gli lascia un'unghia e lui si prende un braccio, tutto. Tie break, secondo, terzo e quarto set. Il prossimo ostacolo per Nadal è Kukushkin, numero 63 del mondo.

La sorpresona del giorno, dopo il già citato Bolelli, è la debacle dei francesi, Tsonga escluso. Fuori Richard Gasquet, per mano del giovane 19enne australiano Kyrgios, nato in Grecia da mamma malese. 5 set, 9 match point non concretizzati dal transalpino, e poi la punizione. Passa Kyrgios, bravo a non mollare mai, sfrontato, efficacissimo al servizio, tenace e tignoso. Bellissimo lo scambio di tweet tra i due a match finito.

Very tough today !! Congratulations to @NickKyrgios for his attitude and Victory. Good luck for next round. See you next year @Wimbledon

— Richard Gasquet (@richardgasquet1) 26 Giugno 2014

@richardgasquet1 @Wimbledon Thanks mate, you're a class act and it was a pleasure to share the court with you. #Respect

— Nicholas Kyrgios (@NickKyrgios) 26 Giugno 2014

Al terzo turno, troverà Vesely, giustiziere dell'altro francese Gael Monfils. Cinque set anche in questo caso, con Monfils che è riuscito a recuperare due set, prima di capitolare sorprendentemente al quinto, quando sembrava poter chiudere il cerchio della rimonta.

Avanza anche Stan Wawrinka, che migliora il suo rendimento a Wimbledon rispetto a tutte le stagioni precedenti. Certo non una prestazione indimenticabile quella di Stanimal, fin troppo nervoso, che soffre più del previsto e del dovuto contro Lu, lasciando per strada anche un set. Chiude in quattro set, prosegue la sua esperienza a Londra, ma è sicuramente da rivedere. Tsonga e Querrey sono tornati in campo per concludere le loro fatiche, ripartendo dal 9-9 al quinto. L'ha spuntata il francese, per 14-12 salvando anche un match point. Vincono anche Raonic, in tre facili set contro Sock, Isner, dopo un tie break fiume contro Nieminen, e Nishikori, che troverà Bolelli. 

THURSDAY, 26 JUNE 2014

Singles - Second Round
[2] Rafael Nadal (ESP) d. Lukas Rosol (CZE) 46 76(6) 64 64
[4] Roger Federer (SUI) d. Gilles Muller (LUX) 63 75 63
[5] Stan Wawrinka (SUI) d. Yen-Hsun Lu (TPE) 76(6) 63 36 75
[8] Milos Raonic (CAN) d. Jack Sock (USA) 63 64 64
[9] John Isner (USA) d. Jarkko Nieminen (FIN) 76(17) 76(3) 75
[10] Kei Nishikori (JPN) d. Denis Kudla (USA) 63 62 61
Nick Kyrgios (AUS) d. [13] Richard Gasquet (FRA) 36 67(4) 64 75 10-8 - Saved 9 M.P.
[14] Jo-Wilfried Tsonga (FRA) d. Sam Querrey (USA) 46 76(2) 67(4) 63 14-12 - Saved 1 M.P.
Simone Bolelli (ITA) d. [22] Philipp Kohlschreiber (GER) 46 64 63 26 75 
[23] Tommy Robredo (ESP) d. Adrian Mannarino (FRA) 64 61 76(5) 
Jiri Vesely (CZE) d. [24] Gael Monfils (FRA) 76(3) 63 67(1) 67(7) 64
Denis Istomin (UZB) d. Julian Reister (GER) 76(7) 64 64
Lukasz Kubot (POL) d. Dusan Lajovic (SRB) 67(4) 76(4) 63 76(3)
Mikhail Kukushkin (KAZ) d. Frank Dancevic (CAN) 63 63 62