Australian Open, Wawrinka e Raonic senza problemi

Vittorie in tre set per due dei protagonisti della parte alta. Resiste anche Feliciano Lopez.

Non riserva sorprese il tabellone maschile nella sessione diurna in programma in Australia. In campo la parte alta del tabellone, con Wawrinka e Raonic a guidare la pattuglia. Lo svizzero, costretto a difendere i colori della patria senza il supporto di Federer, battuto nella giornata di ieri, supera agevolmente il finlandese Nieminen in tre set. 90% di punti con la prima per Stanislas, 16 palle break, 55 vincenti. 

Conferme anche sul fronte canadese. Milos Raonic è al solito devastante per potenza e servizio. 22 gli aces al termine, con solo 3 opportunità concesse al tedesco Becker, giustiziere dell'idolo di casa Hewitt. Becker non è prospetto che può creare patemi a Raonic, ma Milos mostra confidenza sempre maggiore sul campo, in un percorso che sembra vicino all'apice della maturazione, tecnica e mentale. 

Sopravvive, è proprio il caso di dirlo, Feliciano Lopez. Non un cammino facile quello dello spagnolo, giunto al terzo turno dopo aver eliminato ripetuti match point. Contro Janowicz, un'affermazione in tre set, grazie a due tie-break giocati meglio dell'avversario. Il polacco si conferma croce e delizia, ma non ripete la partita giocata con Monfils. 

Avanza anche Pospisil, opposto a Garcia Lopez, non a suo agio su una superficie rapida, contro un giocatore di maggior forza. 

I risultati