Us Open, Djokovic ai quarti. A Tsonga il derby francese con Paire

Il serbo incappa in una serata opaca contro lo spagnolo Bautista Agut, ma si impone comunque per 6-3 4-6 6-4 6-3, approdando ai quarti dove affronterà Feliciano Lopez. Tsonga stende Paire e aspetta ora il campione uscente Marin Cilic.

Us Open, Djokovic ai quarti. A Tsonga il derby francese con Paire
Us Open, Djokovic ai quarti. A Tsonga il derby francese con Paire

Nella notte italiana la testa di serie numero uno del tabellone maschile degli Us Open, il serbo Novak Djokovic, elimina in quattro set lo spagnolo Bautista Agut e si qualifica così per i quarti di finale di Flushing Meadows, dove incontrerà Feliciano Lopez, giustiziere dell'italiano Fabio Fognini. Nella parte alta del seeding avanzano anche Cilic (tre set a uno a Chardy), e Tsonga, che si aggiudica il confronto tutto transalpino con Benoit Paire.

Nole Djokovic fatica più del previsto contro Bautista Agut nella sessione serale sull'Arthur Ashe. Nel primo set il serbo annulla diverse palle break prima di togliere il servizio al suo avversario sul 4-3 e intascare il parziale due giochi dopo. Lo spagnolo è insolitamente aggressivo, e mette Nole in difficoltà, al punto da pareggiare i conti nel secondo set, vinto 6-4 grazie a un break nell'ultimo game. E' un Djokovic lontano dai suoi standard migliori quello che lotta per i quarti di finale degli Us Open. Il serbo non ha la solità profondità di colpi, concedendo a Bautista la possibilità di prendere in mano il pallino del match. Ma anche lo spagnolo cala alla distanza, e il terzo parziale è appannaggio del numero uno al mondo che sale avanti di un break anche nel quarto set. L'ultimo colpo di coda del giocatore iberico riporta il punteggio sul 2-2, prima di una serie di tre games consecutivi del serbo, che chiude il match con il punteggio finale di 6-3 4-6 6-4 6-3. Nei quarti Djokovic ora attende Feliciano Lopez, in un match per lui abbordabile, a condizione che torni ad alzare il livello del suo tennis.

Ha meno problemi invece Jo-Wilfred Tsonga nello sbarazzarsi della resistenza del suo avversario in ottavi, il connazionale Benoit Paire, vera sorpresa della prima settimana degli Us Open. Paire, già giustiziere di Nishikori, non riesce a replicare le prestazioni dei turni precedenti, dimostrando come la continuità sia ancora il suo limite più evidente. Tsonga si attiene invece al minimo sindacale per avanzare ai quarti di Flushing Meadows: vince il primo set per 6-4 grazie a un doppio fallo dell'avversario sul set point, mentre nei successivi parziali chiude comodamente per 6-3 6-4 con un break per set, e si assicura la sfida nel prossimo turno contro il campione uscente Marin Cilic, che ha eliminato in rimonta l'altro francese Jeremy Chardy.