US Open 2015, il programma femminile: Pennetta - Stosur, ma anche Halep, Kvitova e Azarenka

Flavia affronta la potente australiana, mentre la Kvitova trova la sorpresa Konta. Azarenka - Lepchenko, per la Halep c'è la Lisicki.

US Open 2015, il programma femminile: Pennetta - Stosur, ma anche Halep, Kvitova e Azarenka
US Open 2015, il programma femminile: Pennetta - Stosur, ma anche Halep, Kvitova e Azarenka

Flavia Pennetta e Sam Stosur, classe '82 di Brindisi la prima, classe '84 di Brisbane la seconda, da anni ai vertici del tennis femminile, pronte a cogliere l'occasione propizia sul cemento di Flushing Meadows. L'Italia della racchetta sogna di presentarsi, ai quarti, con due carte al tavolo da gioco. Roberta Vinci, grazie al forfait di Eugenie Bouchard, è già tra le migliori otto, tocca ora a Flavia colorare l'opera d'azzurro. La Stosur rappresenta però un muro importante, solido. L'australiana mette sul piatto il successo con Sara Errani e la Pennetta deve partire proprio da qui per carpire i limiti della poderosa avversaria. L'affermazione in rimonta con la Cetkovska, dopo il 61 iniziale, forgia ulteriormente la tempra guerriera di Flavia, è il trampolino verso un sogno Slam. 

Prima dell'incontro tra Pennetta e Stosur, sull'Arthur Ashe, di scena Lepchenko e Azarenka. Vika, reduce da un match splendido con Angelique Kerber, punta a un risultato di prestigio per confermare il ritorno nel tennis d'elite, mentre Varvara, al quarto turno dopo la vittoria in tre con la Barthel, gioca senza la pressione del risultato ad ogni costo. Al via, favori per Vika. 

Petra Kvitova duella con la britannica Konta. La ceca appare in ottima condizione, ma il percorso, fin qui agevole, non permette giudizi definitivi. La nativa di Sidney vive invece una favola. Dalle qualificazioni agli ottavi, contro una delle migliori giocatrici del circuito. Nella lunga corsa di Johanna, due capolavori: exploit in tre con Garbine Muguruza e sinfonia in due con la teutonica Petkovic. 

Sul Louis Armstrong, chiudono il pogramma Simona Halep e Sabine Lisicki. Entrambe vantano un cammino invidiabile. Per la romena, percorso netto con Erakovic, Bondarenko e Rogers, per la tedesca gara di testa con Sasnovich, Giorgi e Strycova. L'avvicinamento all'ultimo Slam dell'anno, racconta di una Halep in grado di recitare il ruolo di anti-Williams. Tesi confermata dalle tre uscite qui, ma la Lisicki ha un tennis in grado di ribaltare il pronostico. Partita da seguire con attenzione. 

- Arthur Ashe Stadium

Lepchenko - Azarenka

Stosur - Pennetta

Kvitova - Konta

- Louis Armstrong

Lisicki - Halep