ATP World tour: l'appuntamento con Rotterdam, Buenos Aires e Memphis

Da Lunedì 8 Febbraio, l'immancabile appuntamento con il torneo 500 olandese e i due tornei 250 oltreoceano, Vavel vi porta alla scoperta di questi tornei con qualche sopresa.

ATP World tour: l'appuntamento con Rotterdam, Buenos Aires e Memphis
ATP World Tour: l'appuntamento con Rotterdam, Buenos Aires e Memphis

Lunedì 8 Febbraio ha inizio l'ATP 500 di Rotterdam, il più prestigioso torneo di tennis olandese che, dopo aver ricevuto la notizia della mancata partecipazione di sua maestà Roger Federer (operazione al menisco destro) a causa di un infortunio rimediato nella semifinale all'Australian Open contro Djokovic, il direttore del torneo Richard Krajiek, incassa anche il no dello stesso giocatore serbo ma non solo. Il detentore del titolo Stanislav Wawrinka e il finalista della scorsa stagione Tomas Berdych, danno il forfait insieme al giovane australiano Nick Kyrgios. Solo 22 (aspettando l'esito della qualificazioni) sono i giocatori che parteciperanno all'ABN AMRO World Tennis Tournament 2016, tra quelli più importanti spiccano i nomi di Richard Gasquet, Marin Cilic, Gilles Simon, Vicktor Troicki, Gael Monfils, Roberto Bautista-Agut, Philip Kohlschreiber e, infine, il nostro Andreas Seppi vittorioso nel 2008 qui nei campi indoor su Rafael Nadal.

Ma i tornei non si fermano certo in Olanda; se Rotterdam ha subito delle brutte perdite da parte di top ten, così non si può dire dell'ATP 250 di Buenos Aires. In Argentina, oltre ai nostri due azzurri Fabio Fognini e Paolo Lorenzi (rispettivamente numeri 24 e 68 del mondo) sono presenti giocatori di spessore come l'immortale David Ferrer, il francese Jo-Wilfried Tsonga, il bombardiere americano John Isner, la giovane promessa austriaca Dominic Thiem e, ciliegina sulla torta, il campione in carica Rafael Nadal. Occhio agli specialisti della terra sudamericana come Santiago Giraldo, Juan Monaco, Pablo Andujar e soprattutto Pablo Cuevas.

Molto carente di tennisti in top ten, ma non per questo scarso di talenti è l'ATP 250 di Memphis. Nonostante il ritiro del finalista della scorsa stagione, Kevin Anderson e del veterano tedesco Tommy Haas, il giapponese (numero 8 del mondo) Kei Nishikori, cerchera di mantenere il titolo a stelle e strisce del Memphis Open. Ad ostacolarlo, per ora, ci sono i padroni di casa Donald Young, Sam Querrey e Stephen Johnson, insieme ai due asutraliani Groth e Milmann. Da Lunedì il divertimento è assicurato per tutta la prossima settimana.