Davis Cup, Gran Bretagna avanti in Serbia. Francia sull'1-1 in Repubblica Ceca

Edmund lancia i britannici contro Tipsarevic in una Belgrado sferzata dalla pioggia. Stepanek sorprende Tsonga, ma Pouille pareggia i conti contro Vesely in Repubblica Ceca. Nella notte primi due singolari a Portland tra USA e Croazia.

Davis Cup, Gran Bretagna avanti in Serbia. Francia sull'1-1 in Repubblica Ceca
Kyle Edmund oggi durante il match contro Tipsarevic. Fonte: daviscup.com

Prima giornata dei quarti di finale del World Group della Coppa Davis 2016 caratterizzata dalla pioggia. Non solo a Pesaro, dove Federico Delbonis ha portato avanti l'Argentina contro l'Italia di Andreas Seppi, ma anche a Belgrado le condizioni meteo avverse non hanno consentito agli organizzatori di completare il programma dei due singolari. 

Una Serbia orfana di Novak Djokovic è attualmente sotto 1-0 contro la Gran Bretagna, a sua volta priva di Andy Murray, presente al Tasmajdan Stadium (terra rossa) di Belgrado, ma solo ad incitare i suoi compagni di squadra. Operazione perfettamente riuscita, se è vero che il giovane Kyle Edmund si è sbarazzato senza troppi problemi dell'idolo di casa Janko Tipsarevic. Match a singhiozzo, continuamente interrotto per pioggia e addirittura conclusosi sotto l'acqua, nettamente vinto da Edmund, che ha così assicurato al suo capitano Leon Smith il punto dell'1-0. 6-3 6-4 6-0 lo score in favore del britannico, in meno di due ore di gioco. A questo punto è stato rinviato a domani il secondo singolare, inizialmente previsto per oggi, tra il numero due del Regno Unito James Ward e il numero uno serbo (in assenza di Djokovic, ovviamente) Dusan Lajovic. Domani si svolgerà anche il doppio, che dovrebbe vedere impegnati Tipsarevic e Zimonjic da una parte e Jamie Murray e Inglot dall'altra. 

Serbia - Gran Bretagna 0-1. (Tasmajdan Stadium, Belgrado, terra rossa outdoor). Tipsarevic - Edmund 3-6 4-6 0-6

In parità invece la sfida della Werk Arena di Trinec tra Repubblica Ceca e Francia. Partenza col botto per i padroni di casa, lanciati da Lukas Rosol, in grado di vincere in rimonta sul più quotato Jo-Wilfried Tsonga al termine di un match durato quasi quattro ore, che ha mandato nel panico i transalpini guidati dalla panchina dal capitano Yannick Noah. A rimettere a posto le cose per i galletti ci ha pensato l'esordiente Lucas Pouille. Il ventiduenne, recentemente tra i migliori sedici a Wimbledon, ha infatti sconfitto Jiry Vesely (numero uno dei cechi in assenza di Tomas Berdych) con lo score 7-6 6-4 7-5, in un incontro comunque molto combattuto. Domani il doppio, che vede favoriti gli ospiti, che potranno contare su una coppia di livello come quella formata da Nicolas Mahut e Pierre-Hugues Herbert contro il duo Pavlasek-Stepanek. Si gioca al coperto, su superficie veloce. 

Repubblica Ceca - Francia 1-1. (Werk Arena, Trinec, veloce indoor). Rosol - Tsonga 6-4 3-6 4-6 7-6(8) 6-4; Vesely - Pouille 6-7(2) 4-6 5-7.

Si sta giocando intanto il primo singolare anche a Portland, Oregon, dove gli Stati Uniti del capitano Jim Courier ospitano la Croazia. In corso il primo match, con Marin Cilic avanti due set a uno su Jack Sock, mentre nella notte italiana John Isner se la vedrà con il giovane Borna Coric.