US Open, Murray demolisce Dimitrov. Vincono anche Wawrinka e Nishikori

Il bulgaro mai in partita contro la testa di serie numero due del tabellone di Flushing Meadows. Wawrinka doma Marchenko, Nishikori disinnesca Karlovic.

US Open, Murray demolisce Dimitrov. Vincono anche Wawrinka e Nishikori
Andy Murray. Garrett Ellwood/USTA

Il match più atteso dell'ottava giornata degli US Open 2016 ha tradito le attese. Andy Murray, testa di serie numero due del seeding di Flushing Meadows, ha infatti inferto una sonora lezione di tennis al bulgaro Grigor Dimitrov, mai in partita e travolto con lo score di 6-1 6-2 6-2. Difficile commentare la prestazione del numero ventidue del tabellone newyorchese, incappato in una delle giornate più negative della sua carriera. Dopo aver avuto due palle break in apertura, Dimitrov ha subito un parziale di otto giochi a zero, con Murray assoluto padrone del campo. Il bulgaro è sembrato poter rendere meno pesante il passivo solo nel secondo set, quando ha recuperato un break al britannico, ma si è trattato di un exploit isolato, anche perchè Murray ha continuato a martellare da fondo approfittando della scarsa vena del rivale. Lo scozzese ha così chiuso la pratica allo scoccare delle due ore nella sessione serale sull'Arthur Ashe, qualificandosi per i quarti di finale.

Dimitrov (22) - Murray (2) 1-6 2-6 2-6

Quarti in cui incontrerà Kei Nishikori. Il giocatore giapponese, testa di serie numero sei, ha infatti liquidato in tre set il bombardiere croato Ivo Karlovic. Primo set volato via velocemente in favore del nipponico, abile a rispondere bene al servizio del rivale. Anche nel secondo parziale Nishikori ha trovato immediatamente un altro break, con Karlovic alle corde e costretto a chiedere l'aiuto del pubblico del Louis Armstrong per ritrovare fiducia. Il finalista dell'edizione 2014 non perde invece mai la tranquillità, conquista il set con lo score di 6-4 e sembra poter chiudere il match in pochi minuti. Ma Karlovic non ci sta e rende il finale di partita più equilibrato, non sbagliando più niente al servizio e giungendo così al tie-break: qui il croato commette due doppi falli che lo condannano alla sconfitta, mentre Nishikori esulta per aver superato un difficile ostacolo. 

Nishikori (6) - Karlovic (21) 6-3 6-4 7-6(4) 

A due facce la prestazione di Stan Wawrinka, impegnato contro l'ucraino Iilya Marchenko. Lo svizzero di Losanna, testa di serie numero tre del seeding, ha una grande occasione per raggiungere i quarti di finale, impegnato contro il sorprendente Marchenko. I primi due set sono tutti appannaggio di Stan, che domina il gioco da fondo campo, mette in mostra la miglior versione del suo rovescio e viene anche a chiudere qualche punto a rete. Marchenko non riesce a colmare il gap tecnico con la solita aggressività con i colpi di rimbalzo, ma ha il merito di rimanere in partita nel terzo set, vinto al tie-break per sette punti a cinque. A questo punto Wawrinka si innervosisce, spacca una racchetta e rischia di complicarsi di vita: l'elvetico evita il quinto set trovando un break fondamentale a metà del quarto parziale, che gli vale la qualificazione al prossimo turno, in cui affronterà Juan Martin Del Potro, l'argentino contro cui quest'anno ha già perso a Wimbledon.

Marchenko - Wawrinka (3) 4-6 1-6 7-6(5) 3-6