Davis Cup, Leo Mayer eroe di Glasgow: batte Evans e trascina l'Argentina in finale

Il veterano argentino rimpiazza Del Potro nell'ultimo singolare e batte Daniel Evans in semifinale di Davis. A novembre l'atto conclusivo della manifestazione contro la Croazia.

Davis Cup, Leo Mayer eroe di Glasgow: batte Evans e trascina l'Argentina in finale
Davis Cup, Leo Mayer eroe di Glasgow: batte Evans e trascina l'Argentina in finale

In uno dei più improbabili singolari della semifinale di Coppa Davis tra Gran Bretagna e Argentina, è Leonardo Mayer a spuntarla in rimonta, in quattro set, su Daniel Evans. Il veterano albiceleste scende infatti in campo dopo che Andy Murray ha regolato senza problemi Guido Pella, prendendo il posto di un Juan Martìn Del Potro non in grado di giocare tre match al meglio dei cinque set in un week-end. Mayer perde il primo set contro Evans, nella bollente Emirates Arena di Glasgow, ma sale gradualmente di colpi, fino a scalfire le già labili certezze del rivale, in balia di ansia e nervosismo nonostante le rassicurazione del suo capitano Leon Smith. Ribaltato il punteggio (due set a uno dopo due ore di gioco), l'argentino non perde fiducia nemmeno al termine del primo game del quarto parziale, durato una decina di minuti e con due palle break sprecate. La maggiore freddezza e lucidità di Mayer valgono dunque il punto della vittoria all'Argentina, che espugna Glasgow e impedisce alla Gran Bretagna di poter difendere in finale il titolo conquistato lo scorso anno in Belgio. Ai padroni di casa non è bastata la vittoria del primo pomeriggio dell'idolo scozzese Andy Murray, capace di regolare in tre set Guido Pella, a sua volte vincitore su Kyle Edmund nel secondo singolare di venerdì.

Gran Bretagna - Argentina 3-2. Emirates Arena, Glasgow (veloce indoor). Murray - Pella 6-3 6-2 6-3. Evans - L. Mayer 6-4 2-6 3-6 4-6.

Finale che ora l'Argentina del capitano Daniel Orsanic giocherà contro la Croazia, che sul veloce indoor di Zadar ha sconfitto contro pronostico la Francia. Dopo il fondamentale successo in doppio di ieri in coppia con Ivan Dodig, Marin Cilic si è infatti ripetuto quest'ogi contro Richard Gasquet, battuto nettamente con lo score di 6-3 6-2 7-5. Utile solo per gli almanacchi la successiva vittoria in due set di Lucas Pouille su Marin Draganja. 

Croazia - Francia 3-2. Kresimir Cosic Hall, Zadar (veloce indoor). Cilic - Gasquet 6-3 6-3 7-5; Draganja - Pouille 4-6 4-6.

Dopo le vittorie di Spagna, Belgio, Australia e Giappone, rimangono nel World Group anche Svizzera, Canada e Germania, mentre vi rientra la Russia, che a Mosca batte il Kazakhstan. Per gli elvetici decisivo Antoine Bellier nell'ultimo singolare, per i tedeschi lo spareggio è firmato Jan-Lennard Struff, mentre è tutto facile per il Canada in casa contro il Cile. I risultati:

Uzbekistan - Svizzera 2-3. Olympic Tennis School, Tashkent (terra rossa outdoor). Istomin - Laaksonen 6-7(3) 7-6(6) 7-6(6) 7-5; Karimov - Bellier 2-6 4-6 7-6(6) 3-6

Canada - Cile 4-0. Scotiabank Centre, Halifax (veloce indoor). Pospisil/Shamasdin - Jarry/Podlipnik Castillo 6-3 6-4 7-6(6); Shapovalov - Garin 7-6(5) 6-4.

Russia - Kazakhstan 3-1. National Tennis Center, Mosca (cemento outdoor). Donskoy - Kukushkin 7-6(7) 2-6 6-4 2-6 2-6; Kravchuk/Rublev - Golubev/Nedovesyov 6-3 6-7(3) 6-2 7-5; Kuznetsov - Kukushkin 6-1 6-2 6-2.

Germania - Polonia 3-2. Rot-Weiss Tennis Club, Berlino (terra rossa outdoor). F. Mayer - Majchrzak 2-6 6-4 2-6 3-6; Struff - Hurkacz 7-6(4) 6-1.