Australian Open 2017 - Kerber concede un set, ma doma Tsurenko

Prestazione alterna della prima giocatrice del mondo, la Tsurenko crolla al terzo.

Australian Open 2017 - Kerber concede un set, ma doma Tsurenko
Photo by: Ben Solomon/Tennis Australia

Le fatiche della numero uno. Angelique Kerber supera il primo scoglio australiano, non senza alcuni patemi. Le scorie del recente periodo - doppia battuta d'arresto con Svitolina e Kasatkina - alterano il cammino della teutonica, insicura all'alba del primo slam di stagione. Il braccio non è sciolto, l'andamento è ondivago. La Kerber sbaglia, spesso, e si rivolge all'angolo in cerca di risposte. Sfiora il tonfo, poi la rinascita. Una scarica segue la paura, la Tsurenko si scioglie e apre al successo tedesco. 62 57 62.

L'avvio della Kerber è in controllo, la prima giocatrice del tabellone non sfodera la massima potenza, accetta lo scambio per entrare in partita e valutare la Tsurenko. Arriva così il parziale ucraino, la Kerber si ritrova due punti sotto in battuta. Qui aumenta i giri del motore e cancella la prima palla break della partita sul 30-40. Con il passare dei minuti aumenta la fiducia, si alza il ritmo e la Tsurenko - specie di dritto - evidenzia i primi problemi. Campanello d'allarme sul 22, la Kerber si procura due palle break. Non riesce a chiudere con la prima, ma sulla seconda costringe la Tsurenko a forzare e il dritto di rincorsa non trova il rettangolo di gioco. 32 e break confermato poco dopo. In vantaggio, Angelique prende confidenza con Melbourne, disegna il campo e con uno splendido dritto ad incrociare strappa applausi. Seconda rottura e 62 canonico. 

 Source: Clive Brunskill/Getty Images AsiaPac
Source: Clive Brunskill/Getty Images AsiaPac

La Tsurenko non propone alcuna variazione, la Kerber legge facilmente il gioco ucraino e vola anche in apertura di secondo. Due palle break pesanti, con una smorzata di rovescio, ad uscire, di primo livello. Colpo non facile, costruito dalla riga di fondo. La spallata stordisce la Tsurenko e proietta in avanti la Kerber, perfetta in battuta. Si procede secondo l'ordine dei servizi, dopo il break iniziale, ma è ancora la tedesca la prima a creare grattacapi in risposta. Sul 31, stuzzica nuovamente la Tsurenko, brava questa volta a reggere e a strappare - ai vantaggi - il game. Accelerazione di dritto e a seguire altro dritto vincente. L'ucraina non rinuncia a lottare, ma spesso deve superare il limite per contenere il braccio armato della Kerber. L'errore è quindi dietro l'angolo. Sul 54, la n.1 ha addirittura una palla match, ma la Tsurenko cancella e incalza. Contro-break, improvviso. La Kerber palesa vecchi limiti e inizia ad interrogarsi. Nervosa, rivolge esclamazioni al suo clan, non basta nemmeno una reazione di nervi nell'undicesimo gioco, con due palle break a favore. La Tsurenko spara tutto, dritto sulla riga, con la firma dell'occhio di falco. 65 e poi game interminabile con la Kerber al servizio. Da una parte la tedesca, fallosa, dall'altra la Tsurenko, timorosa. Occasioni in serie, decide il rovescio in rete della Kerber. 75 Tsurenko. 

Il primo gioco del terzo è di straordinaria intensità. La Kerber sfonda il muro difensivo della Tsurenko e impatta a 40, l'ucraina disegna il rovescio lungoriga e parte davanti. La tedesca è in evidente affanno, non riesce a dare continuità al suo gioco e rischia di capitolare, ancora. Sul 21 Tsurenko, Kerber deve fronteggiare una palla pericolosa ma il dritto lungolinea toglie le castagne dal fuoco. Si tratta del punto di volta del match, la Kerber trae forza dal pericolo scampato, la Tsurenko - con alcuni problemi alla mano - perde di consistenza. 22 e break nel gioco seguente. Un urlo liberatorio al termine di uno scambio durissimo. La Kerber replica ad ogni accelerazione, la Tsurenko sbaglia. Più tranquilla, la tedesca si conferma con lo schiaffo al volo. 42 e a seguire altro break. Il rovescio in corridoio della Tsurenko porta la Kerber a servire per l'incontro. La chiusura è rapida, vince la n.1, ma occorre cambiare marcia. 

Kerber - Tsurenko 62 57 62